shinystat spazio napoli calcio news Behrami: "Ritmo ed intensità per rimontare il gap con il Porto, forti dei nostri tifosi". Benitez: "Sfrutteremo al meglio il vantaggio di giocare in casa, pronti a conquistare i quarti"

Behrami: “Ritmo ed intensità per rimontare il gap con il Porto, forti dei nostri tifosi”. Benitez: “Sfrutteremo al meglio il vantaggio di giocare in casa, pronti a conquistare i quarti”


Un caloroso benvenuti ai lettori di SpazioNapoli. Seguite con noi la conferenza stampa in vista dell’impegno con il Porto: parleranno Rafa Benitez e Valon Behrami. Inizia il mediano svizzero. “Punteremo ad una grande intensità per recuperare lo svantaggio con il Porto, vincere e qualificarci ai quarti. Tutta la squadra non sta giocando al meglio, non siamo fluidi ma abbiamo grande qualità nel reparto offensivo e siamo convinti di poter conquistare i quarti di finale. Giochiamo in casa ed avremo il supporto dei nostri tifosi, so che ci sarà il tutto esaurito al San Paolo e sarà una carica in più. L’Europa League è sempre una competizione importante che vogliamo onorare, ancor più quando dobbiamo ben figurare contro una squadra altrettanto blasonata”.

LA TATTICA. “L’imperativo è non avere fretta e non essere frenetici: dobbiamo rischiare di più rispetto all’andata quando siamo stati attendisti ma lo svantaggio da rimontare è minimo e dobbiamo mantenere i soliti equilibri. Imporci anche in campo internazionale è una bella carica di fiducia ma credo sia fondamentale anche in ottica del mercato futuro: solo con la conferma in Europa e Champions League altri campioni sono motivati ad accettare e sposare il progetto sotto l’ombra del Vesuvio, aspetto molto importante peril nostro futuro”.

POSIZIONE IN CAMPO. “In carriera ho giocato in tanti ruoli e sono sempre a disposizione del mister: se mi dovesse chiedere di cambiare non avrei problemi, ho tantissima fiducia e rispetto del suo lavoro”.

Prende ora la parola Rafa Benitez: “Le gare come quelle di Europa League non hanno bisogno di troppe presentazioni e si preparano quasi da sole. Anche domani dobbiamo giocare sin prisa pero sin pausa, com’è nel nostro spirito. Senza troppa fretta ma con la giusta intensità, per completare la rimonta e conquistare i quarti di finale. E’ un grande vantaggio giocare tra le mura amiche, ancor più perché lo stadio sarà pieno e vogliamo sfruttarlo al massimo. Siamo forti della consapevolezza di poter giocare a testa alta ed alla pari del Porto, così come fatto contro le big di Champions”.

GLI AVVERSARI. “Anche nella gara d’andata abbiamo visto la forza del Porto, ha qualità e giocatori che sanno fare la differenza. Non sappiamo se ci attenderanno e si chiuderanno o giocheranno a viso aperto ma siamo prontissimi ad ogni evenienza. Abbiamo preparato molto bene il match e non abbiamo timori reverenziali”.

I TIFOSI. “Chiedo ai sostenitori azzurri di sostenerci ancora di più del solito, possono fare la differenza. Spero rispettino le norme Uefa in modo da poterli avere accanto anche nelle prossime gare in caso di qualificazione ai quarti”.

LE ALTERNATIVE. “Ho una grande abbondanza di scelte in attacco e non sono affatto preoccupato per la formazione da schierare. E’ vero che gli infortuni ci hanno falcidiati in parecchi reparti privandoci per svariato tempo di tanti campioni ma anche chi è subentrato ha sempre dato tutto non deludendo le aspettative. Con l’infortunio di Maggio poi, la scelta della lista Uefa mi ha dato ragione. Dispiace per Jorginho ma ci darà ancora una grande mano in campionato”.

GLI OBIETTIVI. “Non vogliamo lasciare nulla di intentato in ogni competizione. Ovviamente il primo pensiero va al secondo posto ed al campionato per confermare l’Europa anche il prossimo anno. Domani però vogliamo vincere e daremo il massimo per riuscirci”.