shinystat spazio napoli calcio news LIKE & DISLIKE - Manca Higuain. Napoli, persi altri punti preziosi

LIKE & DISLIKE – Manca Higuain. Napoli, persi altri punti preziosi


Like and Dislike icons

Maglia azzurra – Saranno contenti i tifosi “tradizionalisti”: questa sera è ritornata a gran voce la prima maglia del Napoli, quella azzurra. Saranno scontenti gli “scaramantici” che avrebbero preferito la divisa gialla, che tanto sta portando bene.

Due conferme – Nella mediocrità più totale del gioco partenopeo, si salvano due singole prestazioni: quella di Jorginho e quella di Mertens. Il brasiliano dimostra ancora una volta il suo valore e avvalora le tesi di chi vede in lui un futuro numero 10. Il belga, invece, ha rappresentato il maggior pericolo offensivo, in mancanza di Higuain. Resta però la certezza che sono poche due buone prove personali per vincere una partita.

Mancanza di Like – Chi segue questa rubrica nel post gara, conosce bene che cerchiamo di trovare tre cose che ci sono piaciute, unite ad altrettante che non ci hanno esaltato. Questa sera però il lavoro è stato complicato, perchè la lista dei “dislike” era enorme, mentre quella dei “like” si limita alle due osservazioni sopra citate. Ecco quindi la selezione dei tanti difetti di questa triste serata di calcio per il Napoli…

Like and Dislike icons

Occasione sprecata – Questa trasferta non era certamente impossibile da vincere per il Napoli ed aveva acquisito ancora più valore dopo il mezzo passo falso della Roma ieri sera contro l’Inter. Gli azzurri si dimostrano ancora una volta poco maturi sotto questo punto di vista e perdono nuovamente punti preziosi con squadre che navigano nelle posizioni basse  della classifica. Con questo ritmo non si raggiungerà mai il secondo posto e anche una possibile vittoria contro la Roma, avrebbe soltanto il mero gusto di una consolazione…

Mancanza di Gonzalo – Gli scettici ora avranno ben ragione di dire che l’attacco di Benitez senza Higuain perde quasi tutto il suo potenziale. Il tecnico spagnolo ha dato fiducia ad un Pandev, che per ovvi motivi non può garantire lo stesso supporto del centravanti argentino. Nella ripresa ha provato a scardinare la difesa preparata del Livorno con quattro mezze punte e la partita si è conclusa con Duvan Zapata. Poche idee e soprattutto poche alternative alla presenza del Pipita. Se anche con il Livorno è fondamentale la sua presenza, allora in casa Napoli c’è da preoccuparsi…

Poca lucidità – Movimenti difensivi sbagliati, troppi palloni persi in fase di impostazione, poca brillantezza nella corsa. Nel posticipo delle 18:30, è mancata la lucidità tra gli azzurri. In molti si interrogano ora su come l’Europa League tolga risorse fisiche, ma gli errori visti contro gli amaranto sono frutto di poca attenzione e concentrazione. Nel primo tempo, dopo il vantaggio, la partita andava anestetizzata ed invece il Livorno è riuscito a rimetterla in bilico, sfiorando più volte quella che sarebbe stata una clamorosa – ma forse meritata – vittoria.