shinystat spazio napoli calcio news Napoli calcio femminile - Mozzanica 0-1

Napoli calcio femminile – Mozzanica 0-1. Cade l’imbattibilità del Collana dopo oltre 33 mesi


DSCN4150 (600x450)Dopo oltre 33 mesi, in seguito alla sconfitta odierna, cade il record d’imbattibilità maturato tra le mura amiche del Collana da parte delle ragazze del Napoli Calcio Femminile.

Sconfitta maturata ad opera del Mozzanica, delle ex Giacinti e Riboldi, decide la partita una punizione dal limite egregiamente calciata in rete di sinistro da Tonini al 78′, sulla quale, nulla ha potuto l’estremo difensore partenopeo, Sabina Radu, protagonista indiscussa del match che, in svariati scampoli di partita si è messa in mostra, rendendosi autrici di ammirevoli parate che, fino a quel momento, avevano consentito alla porta napoletana di rimanere inviolata fino a quel momento.

E’ pur vero che il Napoli, causa squalifica, era privo di alcuni “prezzi pregiati”, quali il capitano Valentina Esposito, Manuela Rapuano e Giusy Moraca. 

Pertanto, la compagine campana si è vista costretta a schierare diverse calciatrici fuori ruolo ed ha fatto il suo esordio in massima serie, la giovanissima centrocampista Anna Cafiero.

In virtù di ciò, la squadra, complice, senza dubbio la giovane età delle calciatrici in campo, è apparsa frastornata, in alcuni sprazzi di gioco, poco lucida e prive di idee, soprattutto in fasi di costruzione, oltre che a ritrovarsi a giocare spesso spalle alla porta, mentre, invece il Mozzanica ha palesato una maggiore padronanza del campo, oltre ad una più convinta concretezza.

Soprattutto nei primi 45′, le azzurre hanno avuto le occasioni migliori in contropiede, mentre le avversarie hanno sempre cercato di impensierire Radu, cercando con maggiore sfrontatezza la porta da lei difesa.

Tuttavia, dopo il gol, in particolare, il Napoli ha provato a replicare con Pirone – già vicina al gol in due occasioni nel primo tempo – la quale si è vista negare una punizione per aver subito fallo da ultimo uomo, per un’erronea valutazione del guardalinee che ha rilevato l’attaccante napoletana in fuorigioco.

In quest’occasione, il direttore di gara ha allontanato l’allenatore Corrado Sorrentino per proteste.

Tanta amarezza a fine gara tra le ragazze che hanno lasciato il campo in lacrime, a testimonianza di quanto tenessero a preservare inviolato il Collana, soprattutto in virtù del fatto che, la sconfitta conseguita oggi, appare una punizione eccessivamente severa per la squadra di Sorrentino.

Il Napoli Calcio femminile tornerà in campo sabato prossimo, allorquando in trasferta ad Udine, saranno impegnate sul campo del Chiasiellis alle ore 14.30.