shinystat spazio napoli calcio news SN ESCLUSIVA Lucio Pengue: "Kiss Kiss già pronta per gli azzurri, il Napoli invece è al 75%"

SN ESCLUSIVA\ Lucio Pengue: “Kiss Kiss già pronta per gli azzurri, il Napoli invece è al 75%”


Pengue

Abbiamo sentito in esclusiva il collega di Radio Kiss Kiss Napoli, Lucio Pengue,  con cui abbiamo parlato dei possibili movimenti di mercato del Napoli, dell’imminente gara contro il Bologna e della nuova stagione come Radio ufficiale del Napoli di Radio Kiss Kiss.

Radio Kiss Kiss voce ufficiale del Napoli, programmi e ambizioni.

Tratteremo il Napoli con lo spazio che merita. I colleghi di Radio Marte in questi anni hanno fatto un ottimo lavoro, cercheremo di fare meglio  approfittando di avere a disposizione un network di livello nazionale che fa più di 2 milioni di ascoltatori.

La radiocronaca la faremo su KKitalia che ha un bacino di utenza molto più vasto che riesce a coprire quasi tutto il sud Italia fino al basso Lazio. Su KKNapoli, che manterrà i due appuntamenti quotidiani, ci saranno tanti contenuti come interviste, salottini con i calciatori e in più ci sarà un programma dedicato ai tifosi che andrà in onda il venerdì sera. Con Max Giannini condurrò una trasmissione che precederà e seguirà la radiocronaca della gara.  Io e Max siamo una coppia molto affiatata e penso che per questo l’azienda ha deciso di puntare su di noi. Max, con la sua ironia e con il suo modo di fare radio, sarà molto di supporto per coprire delle dirette fiume. In queste situazioni il compagno è fondamentale per avere quel tocco di freschezza. Io sarò più istituzionale curando i rapporti con i colleghi. Noi qui in radio siamo una grande famiglia e speriamo di far rivivere la nostra atmosfera anche ai tifosi. Non sarà solo il racconto della partita ma tanto e tanto altro senza perdere mai quello spirito di curiosità“.

Pensate di dare spazio ai siti che quotidianamente lavorano sul Napoli?

Ho tanto rispetto per il web ed è un mio cavallo di battaglia dare spazio a questi colleghi che danno copertura 24 ore su 24. Daremo tanto spazio ai siti anche se molti colleghi non vedono di buon occhio queste esperienze lavorative. La grande forza dei siti e la concorrenza che c’è tra di loro, questo porta ad avere un prodotto eccezionale”.

Hai avuto modo di parlare con Cellino per Astori, pensi che l’affare sia chiuso o ci sono ancora spiragli?

“A me piace tanto Astori e non credo che la situazione sia chiusa definitivamente. Ho provato a chiederglielo direttamente a Cellino e lui mi ha detto che nel calcio non si può escludere niente ma ad oggi esclude la partenza del suo calciatore. Il Cagliari ha una situazione economica difficile e ha bisogno di fare cassa, i suoi pezzi importanti li vende cari ma, se De Laurentiis dovesse bussare di nuovo, dubito che Cellino dica di no. Bisogna anche valutare che Astori guadagna 600mila euro a Cagliari e sarebbe disposto a venire subito a Napoli. C’è anche bisogno di dire che per Benitez il giocatore non rappresenta la prima scelta. Proprio per questo Cellino mi ha fatto notare la presenza dei tanti giocatori stranieri e mi ha chiesto il perché non valorizzare i calciatori italiani”.

Il Napoli, sempre in difesa, pensa anche ad altri nomi. Quello uscito nelle ultime ore è Thomas Vermaelen. Il tuo giudizio…

Il Napoli ha delle strategie di mercato particolari, va su tutti i giocatori e sonda il terreno non aprendo mai dei contatti ufficiali. Vermaelen potrebbe essere un’opportunità di mercato, ma la sua storia parla di tanti infortuni ed è attualmente infortunato. Rappresenterebbe un’0perazione rischiosa soprattutto perché tornerebbe in campo ad ottobre. Comunque il contatto tra i club c’è stato e l’Arsenal sarebbe disposto a cederlo“.

Il caso Matri…

Matri per me è un discorso di più ampio raggio in cui rientrerebbe anche Zuniga. Il colombiano non rinnoverà e non so quanto convenga al Napoli tenere un giocatore che nella prossima stagione potrà andare via a parametro zero. Io personalmente farei questa operazione. Il Napoli ha proposto a Matri lo stesso contratto che ha alla Juve con gli stessi soldi. Ovviamente al Napoli andrebbero i diritti d’immagine e poi c’è il discorso dei premi. Premi che alla Juve sono più sicuri vista la maggiore capacità di vincere della società bianconera. Bigon dovrebbe aumentare l’offerta sui 2,5 milioni per quattro anni per eliminare anche gli ultimi dubbi del calciatore che comunque a Torino è chiuso nel suo ruolo. Matri rappresenta comunque la prima scelta come vice Higuain. Zapata e Castillo potrebbero essere operazioni di contorno con la possibilità di cessione in prestito ad altre società”.

Il centrocampo…

Per il centrocampo il sogno è Mascherano che purtroppo non arriverà. Tata Martino lo considera imprescindibile per il suo Barça. Si potrebbe riaprire il discorso Gonalons con il Lione nel caso in cui i francesi non riuscissero a qualificarsi ai gironi Champions”. 

Domenica la prima di campionato contro il Bologna. A che punto è la preparazione del Napoli?

“Penso che il Napoli sia indietro con la preparazione ma in questo momento è una situazione comune a quasi tutte le società . Il Bologna ha il vantaggio di aver cambiato poco in questo mercato e di avere un gruppo già affiatato. Gli azzurri dalla loro hanno un tasso tecnico molto superiore e devono fare di tutto per vincere.  Per me, al momento, il Napoli è al 75% delle sue potenzialità”.

ROBERTO LONGOBARDI

RIPRODUZIONE RISERVATA