shinystat spazio napoli calcio news Napoli Jackson Martinez - Il Napoli alza l'offerta per il colombiano

Sale l’offerta del Napoli per Jackson Martinez. Forse decisivo l’incontro tra le parti in Inghilterra


jackson-martinez

Napoli Jackson Martinez – Jackson Arley Martínez Valencia è sempre in cima alla lista dei rinforzi del Napoli. Prima scelta e strategie in campo da tempo per regalare l’astro colombiano a Rafa Benitez. Con novità ed elementi che modificano lo scenario dei contatti tra il Porto e il club azzurro, ma tengono sempre alto l’appeal del 26 enne di Quibdò verso il Napoli. Il ds Riccardo Bigon nelle puntate precedenti, tra sondaggi e affondi, non ha mai fatto mistero di non avere nessuna intenzione di accontentare la richiesta del Porto, che chiede 40 milioni cash per cedere il suo gioiello. Ma ieri, attraverso i due scaltri procuratori dell’attaccante, ha innalzato l’asticella recapitando l’ultima maxi-offerta: 32 milioni più numerosi bonus legati ai risultati e al suo bottino di gol.

Il colombiano è elemento molto gradito al tecnico spagnolo per la sua duttilità e per le indiscusse qualità tecniche. Ma se c’è l’accordo – 4 anni a 2 milioni di euro netti a stagione- con il giocatore, il Porto non intende fare sconti. Un po’, per intenderci, quello che a lungo ha fatto il Napoli con Cavani: i portoghesi sono stati chiari, danno via il proprio bomber solo se c’è chi è disposto a pagare la clausola rescissoria. Fissata dodici mesi fa in 40 milioni, per l’appunto. Senza fare sconti.

Il Napoli attenderà fino a domenica, al massimo lunedì: a Londra i dirigenti delle due società potranno parlarsi senza intermediari e una volta per tutte Bigon capirà se ci sono i margini per chiudere oppure no. In Inghilterra, infatti, Porto e Napoli sono ospiti dell’Emirates Cup ed è occasione d’oro per far luce su una faccenda che va avanti da troppo tempo. Il direttore sportivo del Napoli capirà poi se c’è davvero in atto una (prevedibile) strategia dei manager di Martinez che bussano alla porta della società lusitana per ottenere un nuovo contratto.

FONTE: Il Mattino