Home » Copertina Calcio Napoli » Higuain, domani l'abbraccio di un San Paolo in festa

Higuain, domani l’abbraccio di un San Paolo in festa

BP9nId0CMAEYA_uDomani sembrerà per un attimo di tornare al 5 luglio 1984, quando Diego Armando Maradona venne presentato in un San Paolo esaurito in ogni ordine di posto. Per vedere Gonzalo Higuain si sono già dati appuntamento in 47.000, dunque quota 50.000 è ad un passo dall’essere raggiunta e superata.

Passione ardente Sono i giorni più caldi dell’anno e Napoli brucia di passione per il Pipita e per gli altri nuovi acquisti del presidente De Laurentiis. Lo si è capito dall’accoglienza che è stata riservata alla squadra nel momento in cui gli azzurri sono atterrati venerdì notte a Capodichino. Circa duecento persone hanno atteso il pullman fuori l’aeroporto. Bandiere al vento azzurre, ma anche slovacche ed argentine e i soliti cori: “Noi vogliamo vincere” e “Chi non salta è juventino”. Il gruppo era allegro: De Laurentiis ha fatto gli auguri di buon compleanno a Pandev ed Hamsik, poi ci sono state 24 ore di libertà. Callejon è andato a Capri con la sua Marta mentre Mertens è stato riconosciuto e festeggiato dai tifosi mentre era in giro con la fidanzata Katrin sul lungomare, dove si è visto pure Fernandez passato a salutare il connazionale Higuain.

LEGGI ANCHE:   Obiettivo sfumato: nuova squadra per il centrocampista

Il River e la barca A proposito, il Pipita da ieri è ufficialmente un giocatore del Napoli. De Laurentiis ha postato su Twitter la fotografia del momento fatidico in cui lui stesso ha firmato il contratto che lega Higuain al club per i prossimi cinque anni. Oggi il Pipita sosterrà il primo allenamento con il gruppo. L’appuntamento è fissato per le 18 a Castel Volturno. Ieri, invece, Higuain è stato acclamato da un sostenitore del River Plate, con la maglia della Seleccion, arrivato sotto il suo albergo. Poi, verso le 11, ha attraversato la strada, è transitato dal Circolo Savoia ed è salito su una barca messagli a disposizione da De Laurentiis per una breve gita in mare. Cappellino in testa ed occhiali da sole, è riuscito a passare inosservato e a godersi un po’ di relax in attesa di quello che lo attende domani: presentazione al pubblico, e forse alla stampa, e poi, magari, uno spezzone di gara contro il Galatasaray del suo ex compagno madridista Sneijder.

LEGGI ANCHE:   Nuova ipotesi per Meret: può restare in Serie A!

Tornano i nazionali Intanto Benitez, che sta cercando casa su indicazione della moglie Maria De Montserrat, aspetta oggi a Castel Volturno i reduci dalla Confederations: Maggio, Gargano e, soprattutto, i nuovi acquisti Reina ed Albiol. Non scenderanno in campo domani, ma parteciperanno alla festa che scatterà alle 18:45. Oggi prove generali al San Paolo, dove ci sarà la presentazione delle nuove maglie, si ascolterà la nuova versione dell’inno ‘O surdato ‘nnammurato e si potranno ammirare per la prima volta le cheerleaders.

Fonte: La Gazzetta dello Sport