shinystat spazio napoli calcio news Gentili (Rai Sport): "Talvolta è mancato il concetto di mentalità nel gruppo azzurro"

Gentili (Rai Sport): “Talvolta è mancato il concetto di mentalità nel gruppo azzurro”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Bruno-Gentili1-400x327Bruno Gentili, giornalista di Rai Sport, è intervenuto ai microfoni di Radio Crc, durante il programma radiofonico “Si gonfia la rete”. Di seguito riportiamo le sue parole: “Il Napoli è vittima delle partite delle Nazionali, però nelle situazioni difficili il collettivo di Mazzarri si compatta e si esalta, per cui sono abbastanza ottimista e le risorse ci sono per uscire a testa alta dal confronto con il Torino. Sulla carta non mi convince il duo d’attacco Pandev-Calaiò, perché mancherebbe una punta centrale, e Cavani è anche una calamita che attira verso di sé gli avversari per favorire gli inserimenti di Hamsik”.

“Le gerarchie di Mazzarri? Un gruppo vincente lo è, ma non per molto tempo, come ci insegna la storia. È anche vero che la panchina del Napoli non è che sia molto larga e i calciatori che possono giocare in prima squadra sono forse solo quindici. L’ortodossia di Mazzarri è quindi motivata. È il modo di giocare che è sempre lo stesso e il concetto di mentalità è mancato agli azzurri e raramente ho visto il Napoli scendere in campo dal primo minuto ad imporre il proprio gioco“.

Preferenze privacy