shinystat spazio napoli calcio news Sportitalia, Berhami top del mercato della A, almeno per questa prima parte di stagione

Sportitalia, Berhami top del mercato della A, almeno per questa prima parte di stagione


E’ vero, sembra un po’ presto per stilare classifiche e giudicare sorprese e tonfi di questo mercato, ma Sportitalia ha già provato a farlo dopo questo primo atto del campionato che si affaccia ad affrontare il momento clou, in concomitanza dell’avvicendarsi delle stagioni, quando i primi freddi metteranno alla prova gli organici e le fatiche di coppa faranno il resto. Durante la trasmissione “Calcio € Mercato” in onda ieri in prima serata, condotta da Michele Criscitiello, coadiuvato da Alfredo Pedullà e da un parterre di ospiti tra cui Xavier Jacobelli e Juary, si è parlato delle operazioni di mercato di quest’estate e dei classici “top e fllop” fino ad ora pervenuti in base al rendimento. Tra le note positive per la squadra azzurra c’è sicuramente la presenza di Valon Berhami tra i migliori colpi di mercato. Tra gli altri Cassano e Handanovic dell’Inter e Borja Valero della Fiorentina, Ederson della Lazio. Tra i flop Traorè e Constant del Milan, Silvestre dell’Inter.

Non è un caso che Valon sia considerato da molti come un colpo di qualità sotto diversi aspetti. Ha dato dinamicità al centrocampo azzurro, facendo rimpiangere soltanto per i primi tempi l’assenza di Gargano, subito prontamente rimpiazzato nella classifica dei “giocatori di cuore” di questa squadra, pertanto uno dei più amati. Dopo il rodaggio, la sua presenza in campo è divenuta sempre più indispensabile, talvolta anche solo per la sua figura di mastino, utile ad intimorire le ripartenze avversarie, seppur necessaria è la sua capacità di fermare i propri dirimpettai senza fare falli eccessivi, un giocatore capace di mordere le caviglie senza essere indisciplinato. E’ di certo un giocatore che ha ritrovato la strada della continuità, in primis grazie alla necessaria tranquillità psicofisica che lo ha aiutato ad entrare in forma nel giro di poche settimane, il resto lo ha fatto l’affetto della gente e la sua immediata capacità di adattarsi ad un ambiente difficile ma generoso, soprattutto con gli uomini che fanno della passione e dell’amore per la maglia una ragione di vita. Berhami è un uomo emotivamente coinvolto nel progetto Napoli e la gente lo ha capito, appoggiandolo ed eleggendolo come monito allo spirito combattivo. Insomma, undici Valon in campo non sarebbero una cattiva idea, chiedetelo ai tifosi.