shinystat spazio napoli calcio news Conte colpisce ancora: a Coverciano allenamenti "speciali" per gli juventini

Conte colpisce ancora: a Coverciano allenamenti “speciali” per gli juventini


Come volevasi dimostrare.

Alla chiamata di Conte, di alcuni giorni fa, in cui esortava il ct della nazionale a “preservare” i suoi ragazzi in vista della prossima gara in campionato contro i partenopei, è seguita una risposta di cui, lo squalificato allenatore della Juve, può essererne più che fiero:

Pirlo e soci, ieri, in una porzione di campo esclusivamente bianconera, hanno effettuato un allenamento differenziato, rispetto al resto degli “azzurri” radunati in un’altra metà di campo.

E quindi nascono immediate alcune domande:

Ma come è possibile che un tecnico, ma in primis, un uomo onesto e serio come Prandelli si sia lasciato “convincere” dalle motivazioni di Conte, salvaguardando gli interessi juventini e non quelli della sua nazionalie?

Ma soprattutto se riteneva così preziosi i suggerimenti atletici del ct bianconero, perchè non “estenderli” a tutti i suoi ragazzi, così da potenziare il rendimento di tutti?

La verità è unica e incontestabile: i favoritismi verso gli juventini hanno trovato terreno fertile anche in Nazionale.

Possiamo tollerare, con tanta amarezza, le sviste e la “sudditanza”arbitrale,i falli non sanzionati, i goal fantasma e anche i rigori offerti generosamente dai direttori di gara ai juventini in campionato.

Ma la Nazionale non deve essere macchiata da questi subdoli “giochetti”. Chi ha la fortuna di indossare la maglia della propria terra, la deve indossare con orgoglio, passione e onore.

Sappiamo tutti che le “chiamate” in Nazionali comportano un dispiego maggiore di energie, che possono penalizzare la resa in campionato. Ma lo si fa e lo si accetta per il prestigio di questa maglia, senza sotterfugi nè sconti.

Intanto, noi napoletani onesti, non possiamo che pavoneggiarci e inorgoglirci di tutto ciò. Perchè questo è un chiaro segno che Conte ci teme. Che la Juve ha paura.

Perchè il Napoli fa paura.

Insomma stanno cercano di giocarsi bene tutte le “carte” a loro disposizione, anche interferendo con gli allenamenti della Nazionale, per assicurarsi,almeno “su carta”, un’ auspicabile vittoria. Ma la “storia” ci insegna che le partite si decidono sul campo, e che in quei novanta minuti la vera Signora, è “l’imprevedibilità”.

Quindi che Conte si inventi qualsiasi altra tattica “furbesca”. Che compri una scheda internazionale e che chiami tutti i ct  delle altre nazionali, raccomandando i suoi pupilli juventini. Che faccia tutto quello che ritienga più giusto.

Perchè sabato sera, almeno si spera, sul rettangolo verde dello Juventus Stadium, non ci sarà più spazio per questi giochetti.

Ma vedremo in campo, solo ventidue “bestie” affamate, pronte a sfoderare i propi affilati artigli per raggiungere il proprio obiettivo: VINCERE

Alina De Stefano

RIPRODUZIONE RISERVATA