shinystat spazio napoli calcio news Napoli-Sporting Braga, le pagelle: Pandev mattatore. Zuniga sgusciante. Difesa da rivedere

Napoli-Sporting Braga, le pagelle: Pandev mattatore. Zuniga sgusciante. Difesa da rivedere


De Sanctis 6,5: I portoghesi ci provano ripetutamente dalla distanza costringendolo ai suoi classici tuffi esplosivi. Si supera sulla conclusione ravvicinata di Alan; incolpevole quando Lima tira e segna con la complicità di Campagnaro.

Campagnaro 5: In grande sofferenza davanti alle accelerazioni di Alan e Mossorò, trova raramente le misure giuste per l’anticipo. Ritarda troppo l’intervento risolutivo su Lima e lo aiuta goffamente a segnare il gol del 2-1.

Gamberini 6: Volenteroso, fa sentire la sua presenza.

Cannavaro 6: Partecipa al raddoppio azzurro agevolando la serpentina di Pandev e sfiora la marcatura personale nei minuti finali del primo tempo. In difesa utilizza l’esperienza per arginare l’agilità degli avversari lusitani.

Fernandez 6: Ordinaria amministrazione.

Britos 5,5: Le sue lunghe leve lo penalizzano quando lo Sporting Braga gioca in velocità, però non fa mai mancare la giusta dose di determinazione sfoderando più di una volta contrasti intensi e fisici.

Maggio 6,5: Con Campagnaro in palese difficoltà è costretto a ripiegare per quasi tutto l’incontro pregiudicando di molto la sua grande capacità di spinta. Entra nel vivo appena parte il contropiede azzurro.

Behrami 5,5: Leggermente in ombra rispetto alla partita col Bordeaux, rintuzza i centrocampisti portoghesi e si affida ad Inler per impostare l’azione.

Dossena 6: Non rischia nulla e accompagna l’azione.

Inler 6: Debutto stagionale al San Paolo nel nuovo modulo confezionato ad hoc per valorizzare le sue capacità. La forma non è delle migliori, ma il piede mostra la precisione di sempre, soprattutto quando si tratta di allargare il gioco sulle fasce.

Hamsik 7: Talento e personalità da veterano, dai suoi piedi partono gli spunti offensivi più pericolosi del match. Beto gli nega la gioia del gol su una terrificante botta al volo.

Zuniga 7,5: Semina il panico su quella fascia sinistra che, partita dopo partita, diventa sempre più familiare. Dribbling veloci, scambi rapidi e una pregevole rete dopo il duetto con Hamsik. E poteva essere doppietta se il palo non avesse fermato la sua sassata dai venticinque metri.

Pandev 7,5: Segna sempre lui. Altre due realizzazioni, di cui una (la seconda) da incorniciare. Il suo possesso di palla incanta e dà garanzie ai compagni di reparto che sfruttano ogni centimetro possibile per essere serviti. Con Goran si va sul sicuro.

Vargas 6: Inizia benissimo assistendo comodamente Pandev per il vantaggio del Napoli. Col passare dei minuti sparisce dalla manovra offensiva. Se troverà la tanto sospirata freddezza sotto porta potrà essere un’arma letale…Bigon permettendo.

Mazzarri 6,5: Sprazzi di bel gioco penalizzati da una tenuta fisica in leggero ritardo rispetto a quella degli avversari. Vanno registrati al meglio i meccanismi difensivi per evitare patemi e rischi inutili. Tra una settimana c’è la Juventus. Tra una settimana si fa sul serio.