shinystat spazio napoli calcio news Lavezzi rinviato a giudizio

Lavezzi rinviato a giudizio


Ci sono oneri ed onori ad essere un calciatore, ad essere un idolo. Può succedere che nel mezzo di una normale serata tamponi con la tua macchina un’ altra auto con dei ragazzi che al 90% saranno dei tuoi tifosi. Scendi dalla macchina e all’improvviso scocca la scintilla che fa accendere una rissa che coinvolge tutti. Questo è quello che è successo ad Ezequiel Lavezzi la notte del 15 dicembre del 2010 a Posillipo. Per quella scazzottata, a cui era presente anche l’imprenditore amico del Pocho Marco Iorio, il Pubblico Ministero Giuseppe Cimmarota che ha accusato il Pocho di lesioni mentre per Iorio oltre al reato di lesioni c’è anche quello di calunnie. La decisione se processare Lavezzi e Iorio, l’imprenditore è già in carcere per riciclaggio, spetterà al Giudice dell’Udienza Preliminare. Nella ricostruzione del magistrato Lavezzi intervenne prima cercando di dividere l’amico e gli altri ragazzi per poi colpire con calci e pugni una delle vittime.

Preferenze privacy