L’ex ct della Nazionale, Arrigo Sacchi, è intervenuto ai microfoni di Radio Crc. Queste alcune delle sue dichiarazioni in merito al Napoli e alla nazionale di Conte: Bielsa per il dopo Benitez? E’ un allenatore maestro. In Italia ci sono alcuni allenatori che hanno un atteggiamento propositivo ed ottimistico, cosa rarissima perché non richiesto dal pubblico e dai mass media e le squadre che allenano provano ad essere protagoniste, padrone del campo provando a vincere attraverso la superiorità e non attraverso l’errore altrui e tra queste c’è il Napoli, l’Empoli, il Sassuolo, la Sampdoria, il Genoa, la Roma e la Lazio.

Oriundi? Già nel 1934 c’erano ed hanno partecipato anche al Mondiale. Se un ragazzo ha il piacere di giocare per l’Italia e lo fa con entusiasmo, volontà e generosità perché negargli questa gioia? Noi italiani ci distruggiamo in polemiche ed oggi ci sono anche i social ad amplificare il tutto. Scriviamo sempre cose eccessive e bisogna dire che lo spettatore italiano non è ancora uscito dalla sindrome dell’arena ed infatti il coro più gettonato negli stadi è “devi morire. Così però non si cresce. Dobbiamo educare queste persone ad essere più civili”.

 

Tags: