Ne manca solo uno prima di chiudere definitivamente i giochi: Antonio Rosati. Vivere un’intera stagione alle spalle del protagonista, di certo, non deve essere facile. Il portiere 29enne piace a diverse squadre e, soprattutto, ha voglia di mettersi in mostra dopo la passata stagione dove ha collezionato solamente due presenze dietro quel mostro di continuità che si chiama De Sanctis. Il mister Mazzarri è stato chiaro anche nei suoi confronti; sarà lui, infatti, a vestire la maglia da titolare sia in Europa League che nella Coppa Italia. Si fa concreta, secondo le parole dell’allenatore, quindi, quell’idea tanto cara al presidente di mettere in campo “due squadre diverse a seconda della competizioni”. Ora, la palla passa in mano a Rosati: sarà lui a decidere se rimanere o andare via in cerca di nuove opportunità. Il suo manager, Alessandro Lucci, a fine stagione ha parlato con il direttore Bigon; due erano i nomi caldi per il nuovo campionato, Genoa e Fiorentina, ma i viola, alla fine, hanno virato verso il “figliol prodigo” Viviano. Resteremo a vedere cosa deciderà il secondo poritere azzurro.

Raffaele Nappi

Tags: