Chiariello: “Qualche vecchio trombone ha definito Osimhen un bidone: sarà sgraziato, ma butta giù la porta”

Umberto Chiariello
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nel corso di Campania Sport, su Canale 21, Umberto Chiariello ha parlato di Osimhen nel suo editoriale:

Il Napoli è in una botte di ferro, al riparo da ogni rischio. Il Napoli di oggi è secondo, non ha bisogno di sedersi sul divano a vedere le avversarie. Qualsiasi cosa faccia la Lazio, qualunque cosa accada a Parma con l’Atalanta e a Torino tra Juventus e Milan, interessa poco. La rincorsa oggi si è conclusa, il Napoli è in Champions. Ora bisogna difenderla nelle prossime tre partite, due sulla carta sembrano facili, Udinese e Verona. Resta l’ostacolo di Firenze ancora una volta alla penultima giornata. Ma il Napoli deve andare in campo con la giusta mentalità, giocare con velocità sfruttando Osimhen.

Avevamo detto che lui non aveva capito il Napoli e il Napoli lui. Ora è cresciuto tantissimo sul piano fisico, diventerà importantissimo nei prossimi anni e già adesso ha una media goal clamorosa. Qualche vecchio trombone ha detto meno male che si è fatto male, è una palla al piede, è scarso tecnicamente, il Napoli ha preso un bidone. Noi avevamo detto che era un calciatore da aspettare, così come c’era servita la lezione di Lozano. Può essere importante, sarà un po’ sgraziato, ma ha una capacità di buttare giù la porta, una velocità devastanti. Il Napoli sta cogliendo i frutti.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Segnala a Zazoom - Blog Directory