Sesta sostituzione nei tempi supplementari: si può fare? Cosa dice il regolamento

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La Roma poteva effettuare la sesta sostituzione nel match di Coppa Italia contro lo Spezia? È la domanda del momento. I giallorossi, infatti, hanno effettuato 6 cambi nel match contro i Liguri.

Sui social si è sparsa la notizia che vedrebbe i giallorossi sconfitti a tavolino per 0-3 per aver effettuato un cambio in più di quelli consentiti. Ma ciò corrisponde al vero? Vediamo cosa dice il regolamento.

SESTA SOSTITUZIONE: SI PUÓ FARE?

Ebbene la sesta sostituzione non è contemplata nel regolamento della FIGC che, nei tempi supplementari, consente uno slot (o finestra) di cambi in più, ma non la sostituzione. Ecco perché la Roma perderà comunque il match a tavolino, anche se il K.O. era arrivato anche sul campo dopo il 2-4 inflitto dalla squadra di Vincenzo Italiano a quella di Paulo Fonseca.

SESTO CAMBIO PREVISTO SOLO DA REGOLAMENTO UEFA, NON DALLA FIGC

Per chiarire, va detto che la sesta sostituzione nei supplementari è prevista dalla UEFA, ma la decisione va ratificata poi dalle singole federazioni. Cosa che la FIGC non ha fatto (LEGGI QUI IL REGOLAMENTO FIGC).

Inoltre tanti utenti sul web si stanno chiedendo perché l’arbitro o il quarto uomo non abbiano fatto notare l’errore alla panchina giallorossa. Ebbene, anche come riportato dall’ex arbitro Luca Marelli su Twitter, un direttore di gara non deve mai impedire delle sostituzioni, anche se un club decidesse di farne 10.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI