Gattuso: “Complimenti all’Empoli, giovani ma forti. A noi serve equilibrio, dopo l’Inter c’è stata involuzione”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gennaro Gattuso ha commentato la vittoria del Napoli contro l’Empoli ai microfoni di Rai Sport. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione.

“Loro sono una squadra giovane ma sono già bravi, era importante dare minutaggio a tutti. Bisogna avere equilibrio, abbiamo preso troppe ripartenze”.

“Continuità? non è mancata solo a noi, manca in tutta Europa. Per me è già importante aver dato un’idea di calcio, solo guardando a noi possiamo migliorare”.

“Come sto? Molto meglio grazie al cortisone. Ne ho sentite tante in questi mesi, ma la malattia ce l’ho da dieci anni e ci convivo. C’è di peggio nella vita”.

“Tamponi Empoli? Credo che il campionato inglese sia il migliore del mondo e comunque c’è una condizione particolare, mentre noi che siamo sempre massacrati stiamo facendo bene. Resta difficile vivere quello che stiamo vivendo, lavorare con questo problema non è facile. Ogni volta aspetti sempre con ansia il risultato. Abbiamo visto quanti morti ci sono stati”.

Dopo l’Inter c’è stata involuzione, non siamo in un momento brillante. Non è questione di modulo, sbagliamo troppi gol e diamo troppo campo agli avversari. Oggi non fa testo perché tanti ragazzi hanno giocato dopo tanto tempo ed è sempre difficile. Ora c’è bisogno di equilibrio, stiamo subendo troppo”.

Osimhen? Importante per noi. Ora sta meglio, l’importante è che sta meglio e spero diventi presto negativo. Negli ultimi giorni sta meglio ed è più felice. Comunque anche con i due centrocampisti creiamo tanto, poi dipende da come si vede il calcio. se crei tanto, qualcosa devi concederlo; il problema è che sbagliamo tanto”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI