shinystat spazio napoli calcio news La Repubblica attacca De Laurentiis: "Il lazzaro di Napoli, pensava fossero ostriche, invece era il Covid"

La Repubblica attacca De Laurentiis: “Il lazzaro di Napoli, pensava fossero ostriche, invece era il Covid”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La Repubblica ha riservato un intera pagina del suo quotidiano odierno per trattare l’argomento che ha caratterizzato la giornata di ieri, ovvero la positività di De Laurentiis al Coronavirus. Ecco alcuni estratti evidenziati dalla nostra redazione:

“A lui va la tenera riprovazione che Benedetto Croce riservava ai “lazzari” della città di Napoli, che ai suoi tempi erano i popolani lebbrosi e miseri, vale a dire i poveracci, e oggi sono i poveretti ricchi e potenti: padroni, sindaci, governatori e presidenti. C’è il video pietoso e penoso che mostra De Laurentiis barcollare alla Lega, dove si è recato senza mascherina e con la febbre, rischiando di contagiare i suoi colleghi. Ora sono in isolamento una folla di uomini incontrati dal presidente, la moglie è positiva e sono a rischio anche i tre figli. Il patron azzurro è dunque il centro di un brutto focolaio”.

“Si somigliano Briatore e De Laurentiis? Oppure si somigliano di più De Laurentiis e Vincenzo De Luca per il quale Re Aurelio ha fatto endorsement? Hanno tutti e tre lo scomposto talento che l’Italia chiama “stoffa del simpatico figlio di puttana”. La sua citazione “pensavo fossero ostriche” va di diritto nei tic linguistici italiani, come se avesse voluto dire “a mia insaputa”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy