shinystat spazio napoli calcio news Bonucci: "Il secondo gol credevo fosse fuorigioco, comunque grande merito al Napoli"

Bonucci: “Il secondo gol credevo fosse fuorigioco, comunque grande merito al Napoli”


Leonardo Bonucci ha parlato ai microfoni di Premium Sport al termine di Napoli-Milan. Queste le sue parole: “

C’è delusione per quello che è stato fatto nel secondo tempo. Nel primo tempo grande merito del Napoli, noi arrivavamo alla tre quarti e avevamo un po’ il braccinoNel primo tempo abbiamo provato a contenere la forza azzurra, nel secondo tempo abbiamo giocato quasi tutta la frazione nella metà campo avversaria.

Ci manca ancora quel qualcosa che ci serve per fare più male. Dobbiamo crescere in mentalità e cattiveria. Dobbiamo andare avanti e i risultati e le vittorie ci devono aiutare a darci la spinta.

Il gol di Zielinski? Pensavo che fosse in fuorigioco, ma c’era Musacchio che era un po’ più basso. Ci abbiamo provato lo stesso, nonostante il 2-0 e abbiamo anche trovato un gol, ma ripeto ci è mancato qualcosa.

Dobbiamo trovare autostima. Il furore agonistico si accende a tratti ed è un sintomo di paura, che dobbiamo toglierci di dosso. 
La mancata qualificazione al Mondiale? Quel che è stato fatto non si può cancellare, si può solo cercare di dare una risposta a questa delusione e far tornare a brillare il calcio italiano.

Ancelotti è un grande allenatore, ma ci sono cose che andrebbero sistemate prima dell’allenatore”.

Queste le sue parole ai microfoni di SkySport:

“Insigne? Brutto indicare Ventura come unico colpevole, le colpe sono da dividere. Noi da giocatori ci siamo sempre messi a sua completa disposizione. L’eliminazione non è arrivata perché c’era Ventura in panchina. Dal Mondiale 2010 il calcio ci stava dando dei segnali, ma noi non ce ne siamo accorti e ci siamo sempre affidati agli alibi. Ancelotti? Per lui parla la carriera, darebbe una grossa mano allo sviluppo del calcio italiano, ma può fare poco se le regole intorno non vengono cambiate”.