shinystat spazio napoli calcio news Nulla di grave per Higuain, ma Gabbiadini scalpita. E se arrivasse una chance?

Nulla di grave per Higuain, ma Gabbiadini scalpita. E se arrivasse una chance?


Trecentoventitré. Non un numero a caso, ma i minuti giocati da Manolo Gabbiadini in campionato. Tutti suddivisi in quindici spezzoni di gara ed una da titolare, ma l’equivalente di tre partite intere e 53′. Pochissimi considerando le presenze dell’anno scorso. E nonostante lo scarso impiego sono arrivati due gol e tre assist.

Intanto l’ex Samp non scende in campo dal 29 febbraio, quando entrò nei minuti di recupero nella trasferta di Firenze. Poi due panchine consecutive e un pizzico di amarezza. Delusione – se così vogliamo chiamarla – mitigata, però, dalle vittorie degli azzurri contro Chievo e Palermo.

denis suarez areola gabbiadini napoli villarreal

Difficile individuare un “colpevole” di questa situazione. Non di certo Maurizio Sarri, che ha trovato il giusto equilibrio grazie ad un 4-3-3 con esterni preziosi in copertura e bravi ad arretrare sulla linea dei centrocampisti in fase di non possesso. Nemmeno dello stesso giocatore, dal momento che il suo diretto concorrente ha un nome e cognome che non lascia spazio a molte considerazioni: Gonzalo Higuain. Una stagione fuori dal normale quella dell’argentino che ha messo a segno ben 27 gol in tutte le 29 presenze del campionato.

Proprio il capocannoniere della Serie A ha fatto tremare poche ore fa tifosi e compagni dopo la botta rimediata alla caviglia in uno scontro di gioco con Regini e l’uscita anticipata dal campo di Castel Volturno. Nulla di grave per fortuna e sospiro di sollievo per tutti. Sarri compreso. Agitazione comprensibile, ma cosa sarebbe accaduto se il Pipita avesse dato forfait contro il Genoa? Semplice, l’avrebbe sostituito l’attaccante bergamasco. Riserva di lusso, non uno qualunque.

E chissà che il tecnico toscano, visto l’infuocato finale di campionato e le tante sfide da gestire, non possa dare una chance proprio al numero 23 azzurro. La prossima sfida al San Paolo è fra soli tre giorni. Higuain sta bene, lo stop di oggi solo precauzione. Gabbiadini scalpita in attesa della grande occasione, magari anche a partita in corso. Chance in vista?

Riproduzione riservata