Home » News Calcio Napoli » I cinque minuti di follia di Dries Mertens, cartellino rosso ed un particolare record raggiunto

I cinque minuti di follia di Dries Mertens, cartellino rosso ed un particolare record raggiunto

Il Napoli batte il Sassuolo e conquista tre punti d’oro in un “San Paolo” gremito che ha trascinato fino alla fine i propri beniamini alla vittoria, con una Roma nel mirino sempre più vicina. Una serata bellissima e che difficilmente dimenticherà Dries Mertens, nella quale si è reso protagonista nella ripresa con un episodio alquanto atipico.

Il belga infatti, era subentrato al 66′ al posto di uno stanco e spento Gabbiadini, poco dopo la rete del vantaggio di Duvan Zapata che finalmente aveva sbloccato il risultato dopo un primo tempo molto imbrigliato. Due lampi di classe per il numero 14 azzurro ed uno splendido dribbling sull’out mancino, che aveva fatto presagire ad una prestazione “vecchio stile”, aiutando i compagni a blindare il risultato. Al 70′ ecco che infatti arriva il raddoppio con la splendida rete del capitano Hamsik ed il “San Paolo” che esplode ancora di gioia. Solo un giro di lancette dopo però, accade l’imprevedibile: fallo scomposto del folletto partenopeo a centrocampo e cartellino rosso diretto dell’arbitro Massa di Imperia. Napoli in inferiorità numerica in una fase della gara per fortuna comunque in discesa. Un attimo di follia che non ha messo in difficoltà i compagni ma che, contro un’altra avversaria ed in un altro momento, avrebbe potuto spronare gli ospiti, cambiando completamente le carte in tavola.

LEGGI ANCHE:   Ostigard in cima alla lista del Napoli ma spunta un'alternativa: gioca in Serie A!

Un vero e proprio record quello di Mertens: è infatti il giocatore subentrato di tutto il campionato che ha ricevuto con più rapidità il cartellino rosso. Sintomo di una particolare grinta e voglia di emergere, il belga sarà costretto ad un nuovo stop non riuscendo a trovare nell’ultimo periodo tra acciacchi e turn over, la giusta continuità. Da novembre, dopo il brutto infortunio in Nazionale che lo costrinse a poco meno di tre settimane di stop, la sua stagione è colma di luci ed ombre, con un nuovo doppio step in salita quando sembrava essere tornato al top.

LEGGI ANCHE:   "Spalletti potrebbe dimettersi!". L'ex Napoli non ha dubbi!

E’ stata infatti una settimana, più che una serata, sicuramente non facile per l’ala di Benitez, già reduce dalla delusione del rigore sbagliato nel finale contro il Trabzonspor in Europa League, nonostante la ricca vittoria acquisita. Eppure la rete di inizio febbraio nel match interno contro l’Udinese gli aveva dato nuovo smalto e fiducia, con l’idea che finalmente la stagione potesse riassestarsi sui binari dello scorso campionato, quando il belga viaggiava con una media voto altissima e prestazioni sempre al top. Capita a tutti un periodo di minor brillantezza in un’annata lunga, impegnativa e ricchissima di gare fondamentali e ben lo sanno i tifosi che lo supportano e coccolano anche per le strade di Napoli ed a Castel Volturno, sempre disponibilissimo a fare foto e firmare autografi. Il diktat per il momento resta serenità, lavoro e sacrificio: solo così potrà tornare in campo il migliore Mertens, capace di cambiare volto ad ogni gara. I tifosi lo aspettano, il Napoli anche.

Alessia Bartiromo
RIPRODUZIONE RISERVATA