shinystat spazio napoli calcio news Higuain è tornato a ruggire tra reti, prestazioni super ed un bellissimo record da raggiungere

Higuain è tornato a ruggire tra reti, prestazioni super ed un bellissimo record da raggiungere


Il 3-3 ottenuto dal Napoli contro il Cagliari certamente non è un risultato apprezzabile. Eppure, anche in una partita del genere emergono note positive. Domenica è saltata all’occhio la discreta prova di De Guzman, ma non solo. La rete che ha aperto le danze, all’undicesimo minuto, ha portato la firma di Gonzalo Higuain. Per il Pipita si tratta della settima rete in cinque partite consecutive. Una striscia iniziata il 26 ottobre con la tripletta al malcapitato Hellas Verona e che annovera tra le sue vittime anche Atalanta, Roma, Fiorentina e Cagliari. Al momento il Napoli non può proprio fare a meno del suo numero 9.

Eppure la stagione non è iniziata nel migliore dei modi per Higuain. La cocente eliminazione dalla Champions League ha influito negativamente sul suo rendimento. Nelle prime sette giornate di campionato il Pipita non è mai riuscito a timbrare il cartellino. Una prima parte di stagione trascorsa tra errori, poca precisione e tanto nervosismo. Il cambiamento è stato radicale: la tripletta al Verona ha trasformato il Pipita, tornato ad essere il bomber implacabile dello scorso anno.

Ad inizio stagione erano state paventate diverse ipotesi per spiegare la crisi realizzativa di Higuain. “E’ stanco di stare a Napoli” la più accreditata. E invece Higuain nelle ultime cinque partite di campionato ha tirato fuori gli artigli, dimostrando di non aver perso la voglia di vincere e di restare a Napoli. Domani per il match di Europa League è in forse: scalda i motori Duvan proprio per far rifiatare il Pipita che gode di un momento di così enorme forma fisica e mentale che sarebbe quasi uno spreco farlo accomodare in panchina. Valutazioni che farà soltanto Benitez, gestendo al meglio la rosa azzurra ed i tanti impegni da affrontare al meglio.

Sicuramente in campo invece contro la Sampdoria, che sarà un banco di prova importante per il Pipita, l’ennesimo. Se segnasse a Marassi, eguaglierebbe il record appartenente a Diego Maradona: andare a segno per sei partite di fila. Già Callejon ci era andato vicino, ma la sua striscia si è fermata a cinque. Adesso è il turno di Higuain. Una rete a Marassi non servirebbe soltanto per le statistiche ma anche per rilanciare il Napoli dopo lo stop interno subìto domenica. E’ bene che l’argentino inizi già a scaldare i motori. Il Napoli non può fare più a meno del suo numero nove.

Vittorio Perrone
RIPRODUZIONE RISERVATA