Home » Rassegna Stampa » Behrami, la guardia svizzera di Benitez davanti la difesa

Behrami, la guardia svizzera di Benitez davanti la difesa

Benitez e BehramiAl centro del Napoli c’è Valon Behrami: lui è il sole e i compagni gli girano intorno come pianeti. Il campione di duttilità, molto probabilmente, ha smesso di cambiare tutti i ruoli dello scacchiere azzurro: il nuovo tecnico Rafa Benitez ha bisogno di lui in mezzo e ripone nel suo dinamismo, ma anche nelle sue incursioni, la massima fiducia. Il modulo 4-2-3-1 premia la duttilità e la varietà di colpi del centrocampista svizzero di origini kosovare, jolly azzurro e uomo ovunque per professione e indole.

Gli è bastato un allenamento, il primo qui a Dimaro, per chiarire d’accordo con Benitez un concetto: a destra lui non vuol tornarci e l’allenatore lo ha subito accontentato. Giocherà in mezzo e formerà la diga svizzera, con Dzemaili o Inler. In evidenza nell’amichevole con la Feralpi Salò, il mediano è in piena e intravede già una stagione ricca di soddisfazioni: “Quest’anno abbiamo una mentalità diversa, Benitez ha vinto tanto e io voglio seguirlo fino in fondo”.

Valon oggi è un giocatore completo. Se non è un top player, è di sicuro un centrocampista prezioso per far girare i meccanismi del gioco e mantenere l’equilibrio, come del resto testimoniano le sue pagelle: temperamento, ottimo passo, inserimenti coi tempi giusti e, soprattutto, una larga esperienza in serie A. Che ne fanno un elemento di lotta e di governo nel nuovo centrocampo. Nella Lazio di Delio Rossi ha giocato da esterno alto e basso, mezz’ala destra e sinistra: addirittura da interno mancino ha deciso il derby con la Roma del 2008 segnando al 92’. In Nazionale è esterno nel centrocampo a 4, oppure terzino. In Inghilterra, sfrecciava da attaccante aggiunto nel West Ham, nella Fiorentina ricopriva nell’ultima parte di stagione il ruolo di regista davanti alla difesa. Come dire: dove lo metti, lui lì gioca.

LEGGI ANCHE:   Il Napoli fissa il prezzo di Fabian Ruiz: la notizia coinvolge Keylor Navas

I tifosi lo amano e lui ricambia con parole al miele: “Chi ama davvero la maglia sono i napoletani”. E così la sfida alla Juventus scudettata può ripartire di slancio, perché quando vede colori bianconeri Behrami s’infiamma non poco. All’ultimo Mondiale in Sudafrica, nella gara Cile-Svizzera a Port Elizabeth Valon toccò appena tre palloni e, infastidito dal pressing duro di Vidal, allargò le braccia e l’arbitro Al Ghamdi lo spedì direttamente negli spogliatoi: con lo juventino nessuna vendetta in serbo. Ma la voglia di vincere, quella sicuramente sì. L’ultima puntata, quindi, sulla sfida tra i giganti del centrocampo della serie A non è stata ancora raccontata.

LEGGI ANCHE:   FOTO - Napoli, terminati i lavori allo Stadio Maradona: tutti i dettagli

Fonte: La Gazzetta dello Sport