shinystat spazio napoli calcio news Inler alla GdS: "Ci sono 30 partite da giocare, la strada è lunga e noi non molliamo"

Inler alla GdS: “Ci sono 30 partite da giocare, la strada è lunga e noi non molliamo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gokan Inler ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine del match di ieri, riprese dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport. Ecco quanto dichiarato: “Abbiamo lottato, credo con grande intensità agonistica. Con il cuore. Come vuole il nostro tecnico Mazzarri. Non è bastato stavolta. La Juve ha sfruttato un calcio d’angolo dimostrando cinismo. Quel gol di ha tagliato le gambe, perché fino a quel momento avevamo combattuto al massimo delle nostre possibilità. Ci sono 30 partite da giocare, la strada è lunga e noi non molliamo, questo è sicuro. Lo dico perché anche oggi abbiamo dato una grande dimostrazione di coraggio, tutti abbiamo svolto il nostro lavoro fino in fondo. E questa gara ci serve per fare esperienza. Non si parla da noi di scudetto, pensiamo solo a migliorare: il Napoli ci crede sempre e comunque“.

Dallo svizzero ci si aspettava una prova di spessore, cosa che è puntualmente avvenuta, anche se a tratti sono state forse troppe le disattenzioni, una su tutte che gli imputano alcuni è quella di aver lasciato libero spazio a Pogba in occasione dell’eurogoal dell’ex giocatore del Manchester Utd. Versione opinabile, visto che in fase di interdizione sarebbe potuto esserci anche Behrami oppure lo stesso Hamsik, incaricato a mantenere la gabbia su Pirlo, che agiva proprio in quella zona. Poco importa, la frittata è fatta, rimbocchiamoci le maniche e ascoltiamo ciò che Inler ha dichiarato apertamente; il Napoli ci crede, sempre e comunque.

Preferenze privacy