shinystat spazio napoli calcio news De Nicola:" Il Napoli è l'unica società in Europa a possedere la card medica personalizzata"

De Nicola:” Il Napoli è l’unica società in Europa a possedere la card medica personalizzata”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Alfonso De Nicola, medico sociale della Società Sportiva Calcio Napoli, laureato in medicina sportiva e fisiatria ha rilasciato un’intervista al Mattino dopo le vicende relative a Piermario Morosini, che hanno sconvolto il mondo del calcio italiano e mondiale, tuonando come monito e suggerendo strategie ancora più intensive per il futuro.

Queste le sue parole:“La prevenzione, il protocollo medico seguito in Italia per l’idoneità ai calciatori professionisti è molto meticoloso. I controlli agli atleti vengono eseguiti in prossimità dell’avvio dell’attività agonistica, cioè tra metà giugno e metà luglio. La validità della visita è annuale e in questo modo i calciatori hanno la copertura almeno fino al termine del mese di maggio, quello in cui terminano i vari campionati. Le visite mediche prevedono controlli ematochimici (esami sangue e urine), la radiografia del torace, la spirometria, l’elettrocardiogramma a riposo e sotto sforzo con prova al tapis roulant o e al cicloergometro e l’ecocardiogramma. Se la visita dovesse far emergere qualche dubbio l’idoneità verrebbe rilasciata soltanto a sei mesi e ci sarebbe la ripetizione degli esami. Quanto a prevenzione in Italia siamo sicuramente all’avanguardia, gli esami sono approfonditi ma si potrebbe ancora migliorare. Nel Napoli ripetiamo i controlli con una frequenza ancora più ravvicinata,  prelievi  ogni tre mesi, ecocardiogramma e gli ecg ogni sei mesi. Godiamo inoltre della collaborazione di professori universitari di medicina della prima e della seconda università di Napoli, quindi abbiamo una struttura preventiva ed organizzativa sotto il profilo medico che cura ogni aspetto. E soprattutto siamo l’unica società italiana ed europea che ha già messo in vigore la card personalizzata per i calciatori sia della prima squadra che per quelli del settore giovanile. La scheda in questione contiene tutte le informazioni medico-sanitarie di ogni calciatore ed è dotata di tre password: una per la Società, una per il medico sociale e l’altra per il calciatore. Per utilizzarla, basta inserire la scheda in un pc. Questa grande innovazione sarà presentata a maggio in occasione di un convegno che si terrà a Castelvolturno e al quale parteciperanno anche medici sociali e sportivi di altre squadre europee”.

Preferenze privacy