shinystat spazio napoli calcio news Il Pocho meglio di Cavani come media gol

Il Pocho meglio di Cavani come media gol


Don’t touch my Pocho. Toglietemi tutto, ma non il mio Lavezzi. Se il Napoli dovesse essere spiegato con uno spot, un effetto un po’ speciale, una pubblicità, ebbene, non ve ne sarebbe uno più immediato ed efficace. Perché, piaccia o non piaccia, là davanti le cose funzionano se funziona lui, se fanno la differenza la sua velocità, la sua fantasia e quest’anno anche la sua mira. Spesso, però, non basta manco questo, com’è capitato l’altra sera contro l’Atalanta, quando ha fatto gol, ha corso, s’è dannato più di tutti, ma alla fine ha dovuto alzare le braccia pure lui. E invece, sì, che avrebbe avuto voglia di far festa, il Pocho, nella notte in cui ha migliorato il suo record di gol da quand’è qui in Italia. Nove, infatti, i suoi centri. Mai così nelle quattro stagioni precedenti. Undici se vanno nel conto anche i due rifilati al Chelsea in Champions. Numeri – ma il campionato non è finito ancora e quindi il traguardo della doppia cifra può essere tagliato – che cominciano a dargli un profilo da bomber vero. Novità pure questa, per uno che in passato ha avuto, sì, un buon rapporto con l’ultimo passaggio, ma ha fatto spesso a botte con il gol.

NUMERI – E non è tutto. C’è di più. C’è di meglio. Perché in rapporto ai risultati e ai punti procurati, i gol di Lavezzi, incredibile ma vero, “pesano” addirittura più di quelli di Cavani. Proprio così: mano a quei conti che fanno impazzire chi si diverte col pallone pure fuori campo, infatti, ogni gol del Pocho “pesa” 1,03 punti, mentre ogni gol del Matador “pesa” 0,79 punti. Il che vuole anche dire che di quei 48 punti che il Napoli oggi si ritrova, 9,25 li ha procurati lo scugnizzo d’Argentina. O ex scugnizzo, chi lo sa. Perché Mazzarri, i suoi compagni, chi lo conosce bene, giurano che “è cresciuto” , che “è maturato sia come uomo che come calciatore” . Lontano, insomma, il tempo in cui Reja, a Lisbona, nella notte di coppa col Benfica, lo tirò via dal campo per disperazione. Per punirlo per la sua indisciplina tattica e per la sua indolenza. Oggi no. Oggi, in quanto a impegno, determinazione, voglia di successo, il signorino Pocho se non è un esempio, ci manca proprio poco. Studia da leader, ora che si sta completando anche come bomber.

LEADER – Già, ma sarà davvero lui il leader e, perché no, anche il bomber azzurro di domani? Avrà il tempo per diventare tutto questo, oppure l’avranno vinta le sirene che già gli mandano segnali? «Lavezzi – spiffera con convinzione chi gli sta spesso vicino – non vuole andare via. A Napoli ci sta bene e vuole rimanerci» . Un buon punto di partenza, non v’è dubbio. Perché se le cose stanno davvero in questo modo, non ci sarà clausola rescissoria capace di far “rapire” il Pocho da emiri o da magnati. Certo, però, ci vorranno una bella forza e proprio un grande amore per rinunciare a eventuali megaofferte come quella rimbalzate a Napoli dal mar Caspio. Mittente il quel signor Kerimov, padrone dell’Anzhi, che dà 20 milioni d’euro netti a stagione a Eto’ e che, per il suo compleanno, regala a Roberto Carlos una Bugatti Veyron da 900mila euro. Sciocchezze per uno che ha un patrimonio valutato da Forbes in poco meno di 20 miliardi di dollari Usa.

Fonte: Corriere dello Sport



ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl