shinystat spazio napoli calcio news Ilaria Puglia:"In tempo di crisi panini al risparmio"

Ilaria Puglia:”In tempo di crisi panini al risparmio”


L’atmosfera è surreale: sembra di andare allo stadio il 26 dicembre. Lungo il tragitto  pochissime macchine: la penuria di benzina ha costretto tutti a piedi. Negli abitacoli, poi,  scene tipo filastrocca degli elefanti nella Cinquecento: tifosi stipati come sardine pur di non consumare tutti insieme l’ultima goccia di propellente. Anche la tangenziale è  scorrevole: in tempi di crisi persino i 90 centesimi di pedaggio sono soldi da risparmiare. Ma il problema vero sono le bancarelle dei panini. La situazione è grave. I friarielli scarseggiano e i «friarielli» sono un must del tifoso napoletano. Gli ambulanti sono riusciti ad accaparrarsi gli ultimi fasci disponibili a 0,50 centesimi l’uno, mentre fino alla settimana  scorsa ne costavano 0,20. Il dilemma è serio: o panini più leggeri,con meno «friarielli», o panini più cari, per ammortizzare i costi. Nel dubbio, i più scelgono di aumentare il prezzo  di 1 euro e dimezzare la razione di «friarielli», il che è come dimezzare il piacere dello  stadio. Sono dentro, un silenzio surreale. Non trovo Michele,da Castelvolturno. Lo chiamo al telefono e mi spiega che non viene perché ha finito la benzina andando al  lavoro. Ma tant’è, la passione non conosce crisi. E se dobbiamo andare allo stadio a piedi, in mezzo al deserto da panico da accaparramento scorte, a noi basta che ci sta il Napoli e ce ne andiamo a piedi pure fino a Pompei. E persino un panino vuoto mangiamo. Noi ci nutriamo così.

Fonte: Il Mattino

Preferenze privacy