Napoli-Juventus: Le Pagelle. Purtroppo alla fine la stanchezza si fa sentire!

Un Napoli che inizia piano per poi pian piano giocare da grande mettendo in un angolo la capolista Juventus e infatti il primo tempo è secco 2-0 per gli azzurri con tanto di rammarico per quel rigore segnato e poi sbagliato. I secondi 45 minuti sono un continuo di emozioni purtroppo per lo più negative, si parte e pronti via 2-1 e poi la grande illusione arriva con quel fantastico gol di Pandev che segna l’inizio della rimonta bianconera, anche grazie a un Napoli ormai sulle gambe.+

Napoli.

De Sanctis, 6: Lui c’è e salva un paio di pericoli, su i gol e quasi esente da colpe a parte quello del 2-1. PRESENTE

Campagnaro, 5,5: Nel primo tempo è un baluardo insormontabile nella ripresa cala ed è uno dei maggiori colpevoli su almeno 2 gol della Juve. MEZZO SERVIZIO

Cannavaro, 6-: Il Capitano lotta alla grande con Matri, lo tiene bene ma nel secondo tempo anche lui è preso nel vortice di errori azzurri. MASSICCIO

Aronica, 6: Oramai Totò è in formissima dei tre difensori è quello che se la cava meno peggio, gioca sempre attaccato agli avversari, nel secondo tempo forse aveva bisogno di sostegno per fronteggiare Vucinic. MASTINO

Maggio, 5,5: Purtroppo sulla sua prestazione pesano i 2 gol della juve arrivati nella sua zona di competenza, forse anche dovuto alla mancanza di aggiustamenti tattici da parte della guida tecnica. SPOMPATO

Zuniga, 6: A volte è quasi irritante nel modo in cui tiene la palla cercando sempre di complicarsi la vita, però quando affonda è un pericolo per Lichsteiner, forse andava sostituito prima. ALLEGRETTO

Gargano, 6- : Una buona prestazione del mota ma su di lui pesa come un macigno quella palla persa che innesca il 3-3 di Pepe, forse dovuto al guaio muscolare che aveva. STOICO 

Inler, 6: Lotta, combatte sia con Vidal che con Pirlo, a tratti sembra stanco ma poi si riprende, la botta contro il Manchester si fa sentire. CORAGGIOSO

Hamsik, 6,5: Senza Cavani sembra più a suo agio, cerca sempre di farsi vedere e fa bene alla squadra. Segna un gol da centravanti, peccato per quel rigore e per il secondo tempo in cui non copre quasi mai. TENORE BASSO

Pandev, 7: In 3 giorni passa da cedibile ad alternativa di lusso segna 2 gol e gioca bene, purtroppo scompare nel secondo tempo, si vede solo per il gol, PANDEMONIO

Lavezzi, 7: Tiene in ansia tutta la difesa juventina corre si lotta e per la priva volta l’abbiamo visto in versione Cavani, con un ripiegamento difensivo che n0n fa rimpiangere il Matador. TRASCINATORE

Santana, voto 5: Entra ma nessuno lo vede. FANTASMA

Fernandez, voto 5,5: Sbaglia 2 palloni, fa da carambola per il 3-3 di Pepe. SFORTUNATO

Dossena, SV: Per la presenza

Mazzarri, 5: il voto è la media tra il primo e il secondo tempo. Nel primo ecco il Napoli che conosciamo forte, che schiaccia la Juve è il 2 a 0 è giusto e strameritato. La ripresa è un calvario, Conte cambia modulo e prende in scacco Walterino, che non riesce a a controbattere anche perchè il Napoli è sulle gambe a causa dei troppi impegni, ma forse sbaglia le sostituzioni, forse serviva più copertura al centro e il cambio Pandev Santana non è stato un lampo di genio.