shinystat spazio napoli calcio news Napoli-Juventus: Le Pagelle. Purtroppo alla fine la stanchezza si fa sentire!

Napoli-Juventus: Le Pagelle. Purtroppo alla fine la stanchezza si fa sentire!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Un Napoli che inizia piano per poi pian piano giocare da grande mettendo in un angolo la capolista Juventus e infatti il primo tempo è secco 2-0 per gli azzurri con tanto di rammarico per quel rigore segnato e poi sbagliato. I secondi 45 minuti sono un continuo di emozioni purtroppo per lo più negative, si parte e pronti via 2-1 e poi la grande illusione arriva con quel fantastico gol di Pandev che segna l’inizio della rimonta bianconera, anche grazie a un Napoli ormai sulle gambe.+

Napoli.

De Sanctis, 6: Lui c’è e salva un paio di pericoli, su i gol e quasi esente da colpe a parte quello del 2-1. PRESENTE

Campagnaro, 5,5: Nel primo tempo è un baluardo insormontabile nella ripresa cala ed è uno dei maggiori colpevoli su almeno 2 gol della Juve. MEZZO SERVIZIO

Cannavaro, 6-: Il Capitano lotta alla grande con Matri, lo tiene bene ma nel secondo tempo anche lui è preso nel vortice di errori azzurri. MASSICCIO

Aronica, 6: Oramai Totò è in formissima dei tre difensori è quello che se la cava meno peggio, gioca sempre attaccato agli avversari, nel secondo tempo forse aveva bisogno di sostegno per fronteggiare Vucinic. MASTINO

Maggio, 5,5: Purtroppo sulla sua prestazione pesano i 2 gol della juve arrivati nella sua zona di competenza, forse anche dovuto alla mancanza di aggiustamenti tattici da parte della guida tecnica. SPOMPATO

Zuniga, 6: A volte è quasi irritante nel modo in cui tiene la palla cercando sempre di complicarsi la vita, però quando affonda è un pericolo per Lichsteiner, forse andava sostituito prima. ALLEGRETTO

Gargano, 6- : Una buona prestazione del mota ma su di lui pesa come un macigno quella palla persa che innesca il 3-3 di Pepe, forse dovuto al guaio muscolare che aveva. STOICO 

Inler, 6: Lotta, combatte sia con Vidal che con Pirlo, a tratti sembra stanco ma poi si riprende, la botta contro il Manchester si fa sentire. CORAGGIOSO

Hamsik, 6,5: Senza Cavani sembra più a suo agio, cerca sempre di farsi vedere e fa bene alla squadra. Segna un gol da centravanti, peccato per quel rigore e per il secondo tempo in cui non copre quasi mai. TENORE BASSO

Pandev, 7: In 3 giorni passa da cedibile ad alternativa di lusso segna 2 gol e gioca bene, purtroppo scompare nel secondo tempo, si vede solo per il gol, PANDEMONIO

Lavezzi, 7: Tiene in ansia tutta la difesa juventina corre si lotta e per la priva volta l’abbiamo visto in versione Cavani, con un ripiegamento difensivo che n0n fa rimpiangere il Matador. TRASCINATORE

Santana, voto 5: Entra ma nessuno lo vede. FANTASMA

Fernandez, voto 5,5: Sbaglia 2 palloni, fa da carambola per il 3-3 di Pepe. SFORTUNATO

Dossena, SV: Per la presenza

Mazzarri, 5: il voto è la media tra il primo e il secondo tempo. Nel primo ecco il Napoli che conosciamo forte, che schiaccia la Juve è il 2 a 0 è giusto e strameritato. La ripresa è un calvario, Conte cambia modulo e prende in scacco Walterino, che non riesce a a controbattere anche perchè il Napoli è sulle gambe a causa dei troppi impegni, ma forse sbaglia le sostituzioni, forse serviva più copertura al centro e il cambio Pandev Santana non è stato un lampo di genio.

 

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy