shinystat spazio napoli calcio news Rocchi 0 - Napoli 3. Inter? Non classificata!

Rocchi 0 – Napoli 3. Inter? Non classificata!


Sabato primo ottobre 2011 ore 20.30,

Sto guardando la pubblicità con tanta devozione mentre SKY continua ad interrompere  con le notizie su Inter Napoli… E’ che c’è sta
pubblicità della GT line che “è propi’ò scigl!” come dicono qui ad Inter…

E mentre ad Inter si parla perl’appunto di questo spot, a Napoli si fanno due conti. A questo punto del campionato la
squadra ha: Vinto una  “Sfida scudetto” (contro il Milan), pareggiato nella  “Sfida-zona Champions” (con la Fiorentina); Orbene, se vuole tornare in vetta deve giocarsela quest’altra  “Sfida scudetto”…

Sembra infatti che il campionato funzioni pressappoco così:

Si gioca una giornata azzeccata all’altra per provare a finire le giornate prima delle giornate stesse…

Per quel che riguarda chi vince non è che ho capito bene come funziona. Il regolamento però è molto  chiaro: AD OGNI SQUADRA VERRANNO ASSEGNATE UN TOT NUMERO DI PARTITE SCUDETTO E VINCE CHI VINCE PIU’ PARTITE SCUDETTO, SE PERò INTANTO HA BATTUTO LE APPOSITE INDIRETTE CONCORRENTI; INCASSATO GLI APPOSITI VANTAGGI SU RETI IN E FUORI CASA; VERSATO LE APPOSITE TASSE; COMPILATO GLI APPOSITI MODULI; LIBERATO GLI APPOSITI CALCIATORI; ATTRIBUITO L’APPOSITO CODICE PAGANTE; RICEVUTO L’APPOSITO CODICE RICEVENTE

Smetto di leggere perché mi gira la testa…

La verità è che stò campionato può finire da un momento all’altro quindi è meglio farle man mano le “Sfide scudetto”. Allora domando a Sky: “Ma secondo te cosa accadrebbe se il campionato si fermasse?”. Sky mi risponde che “Tornerebbe in mezzo ad una strada assieme
allo spermatozoo di Fastweb” (che tra l’altro deve ancora attecchire) Suvvia non ci perdiamo in chiacchiere: “È tutto prontoooo????” grida il vocalist.

“È tutto pronto: Papeete esagera!!!” si risponde da solo ed intanto il Meazza gli ri-risponde: “Amala… è Pazza, Inler ma Tu:… Amala…” che carini a cantare per me e Gökhan. Grazie ragazzi! Non mi sento più sola come la particella di sodio che sono sotto questi capelli rossi!

Sono le nove ed i calciatori lasciano la coperta: Quelli dell’Inter lo fanno uno per volta per darsi un tono. A quelli del Napoli piace più in gruppo. Si parte.

Al nono del primo tempo Lucio fa notare ai ragazzi che devono prenotare il tavolo per il post partita.

Lavezzi vuole andare all’ Alcatraz, ma ad Inter sono più tipi da Old Fashion. Ci si procura allora una moneta per lanciarla in testa a Rocchi. Ma l’arbitro non è uno stupido e capisce la magagna…  Risentito che nessuno lo abbia invitato ammonisce Obi perché se lo trova davanti.

I ragazzi sono costretti a rimandare la scelta alla pausa tra i due tempi. Si rimettono a lavoro.

Aironic-man prepara una miscela unica al mondo: grasso animale a base di Veuve Clicquot datata 2011 meno 50anni. Maggio, dopo averne annusato un po’ teme di cedere alla tentazione di ricalcare i palchi delle feste di piazza, poi passa Inler.com che, irradiando l’aria di vitamina B12 fa ritornare Maggio nel corpo di Maggio e allontana via dal cuore di Cristhian questo flirt estivo che ancora fa tanto “Male”.

Tranquilli non c’ho capito un tubo manco io.

Torniamo al San Siro. E’ il 40esimo quando Obi interviene fuori area su Maggio ma l’arbitro ferma il gioco, e, rendendosi conto che Sneijder non c’è sigla la vendetta di un vecchio applauso mai digerito. Estrae il secondo giallo e diventa Rosso. L’inter è in 10 e Hamsik sbaglia il rigore: recupera Campagnaro appostato in posizione raccattapalle. Per Rocchi non conta la piccola infrazione, tanto manco il rigore c’era del tutto, vale rete.

Finisce il primo tempo e i ragazzi decidono di prenotare all’Armani Privè comunque vada.

Il Napoli rientra in campo e l’Inter no, preferiscono andare già a docciarsi e uscire di nascosto per evitare di acchiappare il traffico del post-partita.

Il Napoli segna intanto due bellissime reti per opera di Maggio e di Hamsik. Auriemma distribuisce terni, io rischio la menopausa anticipata, Ranieri gioca al gioco del gessetto tra le sue stesse ginocchia. Finisce tre a zero solo perché Zuniga, Lavezzi e Pandev hanno
sbagliato di proposito altri cinque o sei gol in totale. 

Finisce ma non finisce qui, e anche se non è andata così, ma sappiatelo che loro domani vi diranno che hanno perso contro Rocchi e non contro LO SQUADRONE TARGATO NA… Così, pure se veramente Rocchi non ci vede bene accenno solo al fatto che a vederci bene di rigori ce n’erano tre e tre erano pure le palle in fuorigioco che Pazzini voleva metter dentro, e tre, per nostra fortuna, resteranno le palle tatuate nella terra stasera qui ad Inter.

Buonanotte a tutti quanti i sognatori …

Svegliamoci perché anche la seconda “Sfida scudetto” è andata!

Di Brigida Rastiello

 

ULTIME NOTIZIE