Dino Zoff: “Meret deve giocare. Nel calcio di oggi il portiere deve saper usare i piedi, ma si stanno invertendo i ruoli…”

L’ex portiere di Napoli e Juventus, Dino Zoff, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli toccando diversi temi. Ecco quanto evidenziato, di seguito, dalla nostra redazione:

RIPRESAPer la ripresa del calcio è tutto da vedere. Se le cose procedono così, si aspetterà ancora qualche giorno, poi credo che si possa provare. Se succede qualcosa è un altro paio di maniche”.

“Se non ci sono particolari situazioni, credo si possa chiudere il campionato senza far iniziare nessuna contestazione”.

PLAYOFF – “Io credo che se ci son dei problemi a continuare il campionato, anche con i playoff si potrebbero avere quei rischi”.

Se mi manca il calcio? In questo momento non particolarmente, ho visto il campionato tedesco l’altro giorno; già mancando il pubblico viene meno tanto. Ora abbiamo cose più pesanti a cui pensare“.

“Il calcio ha la funzione di intrattenere e ci auspichiamo che proceda tutto com’è nelle nostre intenzioni. Bisognerà convivere un po’ col problema del COVID”.

L’EVOLUZIONE DEL PORTIERE“Nel calcio di oggi il portiere usa anche i piedi, ma si stanno invertendo i ruoli. Quando chiedo “com’è questo portiere?” tutti mi dicono “è forte coi piedi”, non mi dicono che ha una bella presa eccetera”.

“Io dico sempre, quando la palla va in rete, non si riparte coi piedi, si riparte da metà campo. Se un’atleta corre i 100 metri non gli faccio fare una maratona”.

MERET “Parto dal presupposto che un portiere deve giocare. Non voglio dare consigli né nulla, ma un portiere ha bisogno di fare esperienza. Sono ancora arrabbiato per Toldo, ha fatto un europeo strepitoso e poi la panchina all’Inter“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI