shinystat spazio napoli calcio news Nicola cambia il suo Crotone per il Napoli: la probabile formazione

Nicola cambia il suo Crotone per il Napoli: la probabile formazione


Il Crotone di Nicola, nonostante la disperata situazione di classifica, arriva a Napoli con la voglia di fare risultato.

Come detto dallo stesso tecnico in conferenza stampa, non ci sarà “nessun pullman in area di rigore“. Quindi niente Crotone ultra difensivo, se la giocherà a viso aperto. E ciò è testimoniato dalla formazione che intende schierare Nicola oggi alle 15.00 contro gli azzurri. Dubbi sul modulo: Nicola indeciso se proseguire con il suo 4-4-2 o schierarsi a specchio, e affidarsi quindi al 4-3-3.

Se l’ipotesi del 4-3-3 venisse confermata, questa sarebbe la probabile formazione. Cordaz in porta, la linea di difesa a 4 verrà confermata, con Sampirisi e Martella come terzini (rispettivamente a destra e a sinistra), e con la coppia centrale formata da Dussenne e Ferrari.

A centrocampo nascono i primi dubbi: ballottaggio tra Barberisi e Capezzi per un posto sul centro-sinistra, con quest’ultimo che resta favorito. Nessun dubbio per gli altri due: Crisetig in mezzo, Rohden sul centro-destra.

Anche in attacco ci sono delle novità: Acosty dovrebbe prendere il posto di Trotta e giocare sulla fascia destra, sulla sinistra spazio a Stoian. Al centro il solito Falcinelli, che contro il Napoli cercherà di ritrovare la via del gol.

Se invece il tecnico Nicola dovesse riproporre il 4-4-2, Stoian retrocederebbe a centrocampo giocando da esterno sinistro, con Rohden che si allargherebbe leggermente per giocare da esterno sull’out destro. Nel caso venga riproposto il 4-4-2, spazio a Trotta al posto di Acosty.

In sintesi, ecco le due possibili soluzioni di Nicola, con l’ipotesi 4-3-3 che resta la più accreditata.

4-3-3: Cordaz, Sampirisi, Dussenne, Ferrari, Martella; Rohden, Crisetig, Capezzi; Acosty, Stoian, Falcinelli.

4-4-2: Cordaz, Sampirisi, Dussenne, Ferrari, Martella; Rohden, Crisetig, Capezzi, Stoian; Falcinelli, Trotta.

Preferenze privacy