shinystat spazio napoli calcio news Movida a Napoli, risse, traffico e città in tilt fino alle 4

Napoli, torna la movida. Città paralizzata, risse e traffico fino alle 4: “È stato un inferno”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Torna la movida a Napoli. Traffico in tilt sul lungomare di Napoli, nel primo sabato di vera e propria fase 2. Riaprono bar e ristoranti, pur senza rispettare l’ordinanza che ne impone la chiusura alle 23. In strada, mascherine e distanze scompaiono dal quotidiano, il fine settimana libera la voglia di tornare al passato.

MOVIDA A NAPOLI, L’ACCADUTO

Ma gli effetti sembrano tutti negativi: in tilt, infatti, il traffico al lungomare. Un onda umana e di automobili ha affollato nel sabato napoletano il luogo simbolo per turismo e baluardo della città napoletana. La denuncia parte dal quotidiano Il Mattino: distanze non rispettate, mascherine usate poco e male, bottiglie di vetro abbandonate sui muretti. Non solo, si segnalano anche risse tra giovani. Un residente spiega al quotidiano:

LEGGI ANCHE: 7 MILIONI PER LA RICERCA CONTRO IL COVID

movida a napoli

“Tra clacson e schiamazzi non è stato possibile dormire. C’erano assembramenti di giovani, la gente sembrava impazzita dopo due mesi di lockdown. Mergellina era completamente paralizzata: via Caracciolo, piazza Sannazaro, piazzetta del Leone. La situazione si è normalizzata solo dopo le 4. È stato un inferno“.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy