shinystat spazio napoli calcio news Furto Zielinski, no a legami con Allan: colpevoli alcuni extracomunitari

Si Gonfia La Rete – Furto all’auto di Zielinski, da escludere legami con l’ammutinamento: colpevoli alcuni extracomunitari


FURTO ZIELINSKI – Ha fatto scalpore la notizia dell’auto danneggiata e privata del navigatore e dello stereo nei pressi di Varcaturo. Principalmente per la proprietaria dell’auto: Laura Slowiak, la moglie del calciatore del Napoli Piotr Zielinski. In città è partita la psicosi: avvertimenti legati all’ammutinamento dei calciatori ai danni della società. Si ipotizzavano anche collegamenti con l’episodio di Allan, che si è visto irrompere in casa un gruppo di malviventi. Questi hanno provato a forzare la cassaforte.

FURTO AUTO ZIELINSKI, COLPEVOLI ALCUNI EXTRACOMUNITARI

Tuttavia, secondo quanto riferito dal portale Gonfialarete.com, che fa riferimento alla trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma su Radio Marte, è da escludere un legame con l’ammutinamento. Infatti, protagonisti dell’atto criminale sarebbero stati alcuni extracomunitari.

furto zielinski

Inoltre, da smentire – sempre secondo il portale – la notizia secondo cui i due vorrebbero cambiare aria (i due sarebbero piuttosto turbati da queste voci). Così come quella secondo cui la moglie di Insigne, Jenny, sarebbe tornata a vivere con i genitori.

LEGGI ANCHE: L’ASSURDO SERVIZIO DEL TG COM

Seguici su Instagram!

ZIELINSKI MOGLIE

Questa la notizia riguardo la “fuga” delle wags:

I recenti fatti di cronaca legati al Calcio Napoli, come il furto in casa Allan o la rapina alla moglie di Zielinski, hanno minato la serenità dei calciatori azzurri. Ma soprattutto delle proprie famiglie. Infatti, secondo l’edizione odierna del Corriere del Mezzogiornomolte donne dei calciatori hanno scelto di lasciare la propria abitazione. La moglie di Allan vuole trasferirsi in hotel, quella di Insigne è tornata a casa dai suoi genitori a Frattamaggiore, Zielinski – convocato in Nazionale – ha portato la sua signora in Polonia. Inoltre, chiude il quotidiano, Koulibaly avrebbe ingaggiato vigilanza privata per controllare casa 24 ore al giorno.


Preferenze privacy