“Insigne pentito della scelta Toronto”: dura critica della Gazzetta

L’addio estivo di Lorenzo Insigne al Napoli – unito a quelli di Koulibaly, Mertens e Fabian Ruiz – aveva lanciato ombre e critiche sulle scelte del club azzurro di ripartire con un nuovo progetto. Sono arrivati giovani di grandissima prospettiva come Kvaratskhelia e Raspadori e calciatori più esperti come Kim e Olivera.

Il futuro di Lorenzo Insigne è ancora al Toronto? La sua stessa scelta l’hanno fatta anche Federico Bernardeschi, svincolatosi dalla Juventus, e Domenico Criscito, che aveva detto addio al Genoa.

Insigne Toronto
Insigne Toronto (Getty Images)

Insigne pentito della scelta Toronto?

Domenico Criscito poche settimane fa ha detto addio al Toronto dopo appena 4 mesi dall’accordo. Il difensore napoletano ha deciso di tornare in Italia ma non ha ancora scelto il suo futuro. Potrebbe iniziare il corso da allenatore e ritirarsi definitivamente dal calcio giocato oppure tornare al Genoa per dare una mano in Serie B.

LEGGI ANCHE:   Napoli "ultimo" in una particolare classifica: altro dato positivo per la squadra di Spalletti

Alfredo Pedullà, nel consueto editoriale per gazzetta.it, ha analizzato anche il futuro di Lorenzo Insigne che pare pentito della scelta Toronto fatta lo scorso gennaio.

“Insigne e Bernardeschi viaggerebbero sulla stessa lunghezza d’onda: la permanenza fino al termine del contratto. Ma non siamo convinti che la presunta felicità vada oltre il bel malloppo da dieci milioni a stagione. Non sappiamo quanto Insigne sia pentito, qualche sospetto lo abbiamo ma non andiamo oltre. Di sicuro non è pentito il Napoli che nel suo ruolo ha trovato un crac (Kvaratskhelia) e che da quella svolta ha costruito un bellissimo nuovo ciclo”.

Home » News Calcio Napoli » “Insigne pentito della scelta Toronto”: dura critica della Gazzetta