Home » News Calcio Napoli » Al Thani-Napoli, continua il flirt? Altro indizio da parte dello sceicco! (FOTO)

Al Thani-Napoli, continua il flirt? Altro indizio da parte dello sceicco! (FOTO)

Continua a vincere e continua a convincere il Napoli di Luciano Spalletti che, con il suo gioco, sta facendo sognare una città intera. Da quest’anno però, i partenopei possono contare su un tifoso in più, tanto appassionato quanto bizzarro. Si tratta dello sceicco Al Thani, che da qualche periodo è solito sprigionare sui social il suo massimo supporto verso gli azzurri.

Tutto partì lo scorso luglio con dei tweet misteriosi. Ad oggi lo sceicco ha invece spostato tale passione sul suo profilo Instagram, dove è solito pubblicare Stories al termine degli incontri del Napoli, quasi sempre seguiti da un cuore azzurro. Non si è risparmiato neanche ieri Al Thani, quando ha pubblicato un’immagine del risultato maturato in serata all’Amsterdam Arena, provocando qualche brusio fra i tifosi.

LEGGI ANCHE:   Dalla Slovacchia svelano: "Ho parlato con Lobotka, sapete cosa farà in questi giorni?"

Che sia genuino oppure no non c’è dato saperlo, ma non è certo da escludere che, dietro tale interesse, si nasconda il motivo per il quale Al Thani ha fatto sognare Napoli la scorsa estate: il possibile acquisto della società da parte del suo fondo. Tifosi in fibrillazione, migliaia di tweet, di commenti e di messaggi diretti sia allo sceicco che al presidente De Laurentiis, quest’ultimo intimato di vendere la squadra. “Lo chiameremo effetto Al Thani” disse qualcuno, commentando la reazione del popolo partenopeo d’innanzi ad un possibile investimento da oltre 1 miliardo di euro.

FOTO: Getty – Aurelio De Laurentiis

Quello però, era un altro Napoli. Erano gli azzurri senza bandiere e senza punti di riferimento, con un coreano ed un georgiano come principali acquisti e vittima del movimento social #A16. A posteriori, sappiamo tutti come si è evoluta la storia e come il tifo azzurro sia tornato a fidarsi della squadra e della società. E chissà che quello di Al Thani non sia solo un disperato tentativo di riportare il popolo dalla propria parte.

Mario Reccia