Home » News Calcio Napoli » “Spalletti voleva tirargli la stampella!”, arrabbiato con un calciatore: il retroscena sul Napoli

“Spalletti voleva tirargli la stampella!”, arrabbiato con un calciatore: il retroscena sul Napoli

La grande novità del nuovo Napoli di Luciano Spalletti è sicuramente Kvaratskhelia. Il georgiano è la vera arma in più della squadra azzurra, riuscendo praticamente a fare sempre la differenza. Che sia una rete, un assist o una giocata utile a procurarsi un rigore o a liberare un compagno: se il Napoli sogna in grande è anche grazie al suo nuovo attaccante.

Eppure, nonostante l’inizio di stagione sfolgorante e la stima enorme nei suoi confronti, Luciano Spalletti non ha risparmiato richiami al suo esterno sinistro. L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport rivela anche un simpatico retroscena risalente al match Rangers-Napoli di Champions League, gara che vedeva Spalletti in panchina sostenuto dalle stampelle. Ecco quanto evidenziato:

Spalletti Stampelle kvaratskhelia Napoli
Kvaratshelia Napoli

Quella stampella voleva quasi tirargliela Spalletti a Ibrox, quando Kvara si divorò un gol per egoismo e si stava ancora sull’1-0. Ora però l’allenatore per fortuna è guarito, non ha bisogno più di stampelle e nel frattempo Khvi cha sta imparando in fretta la lezione. Certo, il tecnico con lui urlerà di più, solo per il fatto che i margini di miglioramento di questo giovane campione sono ancora enormi.

Cavallo di razza ma su una cosa però tutti pensiamo di essere d’accordo: un talento così va solo salvaguardato. E allora un pizzico di egoismo a volte può essere anche tollerato, specie se mostra sempre più corse anche all’indietro per aiutare nella fase difensiva. […] Del resto la matematica non è un’opinione. Kvaratskhelia ha scelto il 77 e 7 più 7 fa 14. Il numero di Cruijff“.