Home » News Calcio Napoli » “Convocazione al Mondiale? Mario Rui ha un vantaggio”: il portoghese ex Napoli è sicuro

“Convocazione al Mondiale? Mario Rui ha un vantaggio”: il portoghese ex Napoli è sicuro

In questi giorni si sta disputando l’ultima competizione introdotta dalla UEFA, la Nations League. Quest’ultima ha fatto stoppare per due settimane i campionati nazionali che riprenderanno proprio questo weekend. Sono molti i giocatori del Napoli che hanno preso parte alla Nations.

Tra gli azzurri convocati dalle proprie nazionali ce n’è una che ha sorpreso un po’ tutti: Mario Rui con il suo Portogallo. Il terzino sinistro del Napoli infatti era da un po’ di tempo fuori dal giro della nazionale, ma è stato chiamato per sostituire l’infortunato Raphael Guerreiro. Sicuramente un inizio di stagione così brillante ha stupito tutti, Santos (allenatore del Portogallo) compreso.

LEGGI ANCHE:   Elogi al Napoli di Spalletti: succede in diretta durante Corea-Ghana

Nel primo match con la Repubblica Ceca, Mario Rui è stato anche protagonista: 90 minuti e assist a Bruno Fernandes per il momentaneo 2-0 (finita 4-0 per i portoghesi).

A commentare la chiamata in nazionale di Mario Rui è stato anche José Luís Vidigal, ex centrocampista portoghese del Napoli: ecco le sue dichiarazione ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:

Mario Rui (FOTO – Getty Iamges)

Mario Rui ha fatto benissimo, si dice che anche stasera con la Spagna debba essere titolare. Credo che farà parte delle scelte di Santos per stasera. Chi sono i competitors di Mario Rui? Nuno Mendes del PSG e Guerreiro. Secondo me andrà Nuno, è fortissimo, e poi dopo andrà Maio Rui perché è più esperto di Guerreiro che ha anche qualche problema fisico. Credo che Mario sarà uno che farà parte della spedizione per i Mondiali“.

LEGGI ANCHE:   VIDEO - Napoli, emozione Gaetano: proposta di matrimonio e il "sì" di Maria

Queste le parole di José Luís Vidigal che scorge la possibilità di vedere Mario Rui facente parte della spedizione portoghese ai Mondiali di Qatar del 2022.

Lorenzo Golino