Alvino: “Futuro Spalletti, vi assicuro una cosa”. Poi l’annuncio su Mertens

Il giornalista Carlo Alvino è intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli, radio ufficiale del club partenopeo. Ha parlato del futuro di Spalletti sulla panchina del Napoli, delle sue polemiche nella conferenza stampa di ieri, dell’ultima al Maradona di capitan Lorenzo Insigne e del futuro di Dries Mertens. Di seguito le sue parole:

Il dato tecnico è una conferma ancora una volta forte di Luciano Spalletti sulla panchina del Napoli. Sarà lui l’allenatore del Napoli per la prossima stagione, nonostante le tante voci che parlano di divorzio. Forte di un contratto e di una visione comune con la società, non prevedo l’esonero e pronostico un futuro roseo per Spalletti. Poi vedremo se l’opzione per il terzo anno sarà esercitata”.

L’anno prossimo il Napoli godrà del grande vantaggio di aver tracciato già una strada, abbiamo visto come lo è stato per il Milan. Il Napoli poteva raggiungere il miracoloso obiettivo dello scudetto, non ci è riuscito ma ci riproverà l’anno prossimo perché la rosa messa a disposizione dalla società sarà ancora competitiva come quest’anno. Il Napoli non uscirà indebolito dalla prossima campagna acquisti e cessioni, tutti i disfattisti saranno smentiti. Il clima astioso di questi giorni non fa bene, ma sono sicuro che col passare delle settimane andrà scemando”.

Napoli alvino Mertens Spalletti
Napoli, Dries Mertens (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Le parole di Spalletti in conferenza? Sull’argomento toccato da Spalletti riguardante la stampa io non mi sento toccato. So come difendere il Napoli in tutti i modi, per questo non mi sento toccato da quelle parole. E’ un punto di vista di Spalletti, avrei preferito avesse fatto nomi e cognomi di chi ha fatto cattiva informazione, testata e giornalista. Per l’amore incondizionato che provo per questa maglia mi sento al di sopra delle parti, ma è sempre meglio fare i nomi. Abbassiamo un po’ i toni se no bisogna anche aspettarsi la reazione dell’allenatore“.

Ultima di Insigne al Maradona? Ho già le lacrime, come quelle che scenderanno sul viso di qualche tifoso. Sarà anche l’ultima di un altro straordinario giocatore come Ghoulam“.

Per Mertens invece c’è tempo, non dovrebbero esserci sorprese particolari per il rinnovo”.