Perché su Chiesa era rigore? Ecco la spiegazione del regolamento

rigore lozano chiesa
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

RIGORE LOZANO CHIESA – Nel primo tempo di Juventus-Napoli ci sono stati due episodi che hanno fatto e che faranno sicuramente discutere nel post partita. Uno di questi ha visto protagonista Federico Chiesa, falciato da Lozano nei pressi della linea di fondo in area di rigore, per l’arbitro Mariani però non ci sono gli estremi per assegnare il calcio di rigore ai bianconeri.

RIGORE LOZANO CHIESA REGOLAMENTO

L’episodio tra Lozano e Chiesa era però da calcio di rigore, a testimoniarlo è proprio il regolamento che in merito ad accaduti del genere parla chiaro:

rigore lozano chiesa

I calci di punizione per infrazioni concernenti un calciatore che entra, rientra o esce dal terreno di gioco senza autorizzazione, che saranno eseguiti dal punto in cui si trovava il pallone quando il gioco è stato interrotto. Tuttavia, se un calciatore commette un’infrazione fuori del terreno di gioco, il gioco verrà ripreso con un calcio di punizione eseguito dalla linea perimetrale nel punto più vicino a quello in
cui è accaduta l’infrazione; per infrazioni punibili con un calcio di punizione diretto verrà assegnato un calcio di rigore se questo punto è all’interno dell’area di rigore del calciatore colpevole.

RIGORE ZIELINSKI

Anche negli azzurri però manca un calcio di rigore. Al termine della prima frazione infatti anche Zielinski viene atterrato nettamente da Alex Sandro, anche in questo caso però il direttore di gara non concede il calcio di rigore. Due svarioni netti dunque da parte di Mariani in questo Juventus-Napoli.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI