Tripaldelli, l’agente: “A gennaio l’ho proposto al Napoli, Giuntoli non l’ha voluto”

Alessandro Tripaldelli
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

“Il Napoli ha un problema storico con i terzini sinistri, pertanto, a gennaio, ho proposto una opportunità in prestito gratuito con diritto di riscatto – queste le parole di Luigi Lauro, procuratore titolare della SBM Agency, a “Il Sogno Nel Cuore” su Radio 1 Station -. Il nome non è nuovo, anzi, lo scorso anno me lo avevano chiesto loro: Alessandro Tripaldelli. Parliamo di un Nazionale under 21, mancino puro, napoletano, che gioca già in Serie A al Cagliari. Giocatore molto rapido – ha aggiunto Lauro a 1 Station Radio – con una tecnica di base di un certo livello, che con i suoi cross avrebbe potuto far rendere di più anche gli attaccanti.

Credevo che in Sardegna, con l’arrivo di Asamoah, il ragazzo avrebbe avuto meno spazio, e conoscendo i problemi del Napoli in quel ruolo, avrebbe fatto molto comodo. La società avrebbe dovuto pagare, in totale, 200’000 euro lordi, ed avrebbe avuto tutto il tempo di valutarlo. Il direttore sportivo Giuntoli, però, non lo ha voluto. Un vero peccato, perché Alessandro è un giovane di grande prospetto e, dietro Mario Rui, sarebbe potuto venire fuori. Non è stato un rifiuto per ragioni economiche: il direttore non ha creduto nel ragazzo. Evidentemente ha ritenuto superiori Mario Rui, Ghoulam e Hysaj adattato a sinistra”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI