Libero attacca: “Il comportamento dell’Asl è incoerente. Con l’Az non mosse un dito. Fa riflette come un Empoli al completo avesse potuto dar ancora più fastidio al Napoli”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Napoli ha vinto contro l’Empoli, 3-2, nella gara valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia, concedendo ai toscani 2 reti e il beneficio del dubbio di cosa sarebbe successo se avessero giocato al completo e con il loro tecnico in panchina. Tre giocatori e l’allenatore Dionisi sono stati bloccati in albergo per aver avuto un contatto con un positivo, nonostante la negatività del tampone. Così l’edizione odierna di Libero attacca:

“Ancora una volta l’Asl campana è stata protagonista ma qualche domanda sorge spontanea: i tesserati toscani hanno sostenuto tre tamponi nei nove giorni prima della gara risultando sempre negativi e, cosa più assurda, il periodo di isolamento fiduciario di dieci è finito oggi. Se poi si pensa che il 22 ottobre in Europa League, l’Az Alkmaar si è presentata a Napoli con mezza rosa out a causa del Covid e l’Asl non ha mosso un dito, fa riflettere come un Empoli al completo avesse potuto dar ancora più fastidio alla banda di Gattuso”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI