CdS – Maradona, ora i medici rischiano il carcere: ecco la nuova inquietante ipotesi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Emergono nuovi ed inquietanti scenari relativi alla morte di Diego Armando Maradona. L’edizione odierna del Corriere della Sera ha messo in evidenza una possibile ipotesi sulle cause del suo decesso, mentre i medici del Pibe ora rischiano il carcere. Di seguito quanto evidenziato dalla nostra redazione:

“I magistrati della procura di San Isidro stanno controllando i due cellulari, il tablet, il notebook e i dodici ricettari sequestrati nello studio della Cosachov: si parla d’un cocktail di psicofarmaci prescritto senza tener conto del cuore gonfio e malato di Diego, un mix che potrebbe averlo stroncato”.

I difensori hanno chiesto ai pm di risparmiare ai due medici il carcere: c’è già stato un tentativo di depistaggio, però, e il pericolo d’inquinamento delle prove rimane alto. Anche perché l’esame delle urine e dei tamponi, prelevati nell’autopsia, richiedono un tempo supplementare. Se si scopre che Maradona ancora beveva, o peggio, dovranno risponderne un po’ tutti”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI