shinystat spazio napoli calcio news Conferme su Koulibaly al PSG, intesa vicina con il Napoli: si lavora sulla formula dell'affare! I dettagli

Conferme su Koulibaly al PSG, intesa vicina con il Napoli: si lavora sulla formula dell’affare! I dettagli

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

AGGIORNAMENTO ORE 20.35 – Dopo le indiscrezioni lanciate in Inghilterra, pare siano arrivate conferme sull’affare tra Napoli e PSG per Koulibaly. Secondo i colleghi di calciomercato.it l’accordo sarebbe molto vicino. Ecco quanto evidenziato:

“L’accordo tra Napoli e Psg è stato trovato sul costo di Koulibaly, che con i bonus supererà i 70 milioni: premiata, in tal senso la strategia di De Laurentiis che non ha accettato i 60 milioni proposti dal City. La negoziazione va avanti, con il Napoli che prova ad avvicinarsi a quota 80, con Leonardo che prova ad abbassare le pretese, in particolare sui bonus, ma soprattutto sulla formula, con l’intesa sul prezzo a 75 milioni.

Il Psg vuol prendere il centrale senegalese ma francese di nascita in prestito con obbligo di riscatto: il Napoli non vorrebbe lavorare su questa formula ma potrebbe anche accettare un prestito molto oneroso (vicino ai 10-15 milioni) con obbligo di riscatto. Si prospetta una settimana decisiva per comprendere se ci sarà la scintilla per la chiusura della trattativa”.

ORE 18.45 – Una vera e propria bomba quella che arriva dall’Inghilterra. Il PSG avrebbe presentato un’offerta importantissima al Napoli per l’acquisto di Kalidou Koulibaly.

A scriverlo è l’autorevole quotidiano The Telegraph, che rivela come il club francese abbia avanzato una proposta fa 75 milioni di sterline (circa 82 milioni di euro, ndr) per il senegalese.

Una cifra che supera di gran lunga l’offerta del Manchester City e che farebbe sorridere De Laurentiis, che a questo punto verrebbe accontentato dal punto di vista economico per la cessione del proprio calciatore.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy