Juventus, Sarri rischia l’esonero: le conseguenze della gara contro il Napoli possono essere fatali

La Juventus post-Covid non sa più segnare. La Juventus post-Covid non sa più vincere. Due 0-0 e una sconfitta ai rigori. Sono i risultati delle ultime due gare dei bianconeri.

Una squadra rinominata senz’anima, nonostante Maurizio Sarri, l’allenatore bianconero, non sia d’accordo. Secondo Corriere.it, il tecnico ora rischia l’esonero.

La Supercoppa persa, la Coppa Italia persa, l’andata degli ottavi di finale di Champions League persi contro il Lione e un risultato da rincorrere al ritorno (bisogna vincere con due gol di scarto). Questo e un gioco che non entusiasma – anche se il possesso palla è nettamente superiori agli avversari – possono portare a decisioni fatali e “tragiche” calcisticamente parlando.

LEGGI ANCHE:   Il Napoli segue il talento italiano classe 2002: due club di Serie A e uno di Premier sulle sue tracce

Non è tutta colpa dell’allenatore. Alcuni calciatori out, altri fuori forma, altri non particolarmente presenti al 100% nel progetto, o forse non considerati tanto e quindi sfiduciati. Una squadra che resta la più forte sulla carta, la più completa, ma quella che sta deludendo di più sicuramente.

La lettura della gara non è di quelle da ricordare, anche nelle sostituzioni. Un particolare che differenziava un certo Max Allegri, autore degli ultimi cinque scudetti vinti dalla Vecchia Signora. Ora Sarri rischia, il campionato deve riprendere al più presto per rifarsi, ma la società fa le sue considerazioni e cerca di capire la cosa migliore da fare.

Home » News Calcio Napoli » Juventus, Sarri rischia l'esonero: le conseguenze della gara contro il Napoli possono essere fatali