Home » News Calcio Napoli » Sconcerti: "De Laurentiis non farà causa alla Figc. C'è una regola che glielo impedisce"

Sconcerti: “De Laurentiis non farà causa alla Figc. C’è una regola che glielo impedisce”

Mario Sconcerti, giornalista e opinionista Sky, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte e ha parlato del Napoli.

I complimenti alla squadra azzurra dopo la vittoria di ieri, la probabile causa che vorrà fare De Laurentiis per i danni subiti dopo gli errori arbitrali e il momento no di Kalidou Koulibaly, fermo per alcuni infortuni.

Ecco le sue parole:

“Il Napoli ha fatto una buona partita ieri, ha sempre avuto la partita in mano, per buoni tratti, soprattutto la mezz’ora del secondo tempo che ha portato al gol e oltre al gol. Ho visto uno dei migliori Napoli della stagione.

La causa che vorrebbe fare De Laurentiis? Credo proprio di no. Alla base del calcio c’è una regola, una legge fondamentale, che si chiama clausola compromissoria. Per farsi causa due tesserati devono avere l’autorizzazione della Federcalcio. La prima difesa del calcio è stata quella di dire ‘resta tutto nel nostro ambito’. Se un tesserato vuole fare causa alla federazione, la federazione stessa deve dare l’ok e questo mi sembra paradossale.

Koulibaly? Ha bisogno di recuperare condizione fisica e concentrazione. È stato troppo fuori dal campo e lo sente un corpo estraneo. Contro il Barcellona? Dovremmo vedere come sta in quei giorni, giudicherà l’allenatore. Per me dovrà giocare chi sta meglio e non i migliori.

La Juventus non ha violato la legge della Federcalcio. L’ha violata contro un verdetto ai tempi di calciopoli, no verso un tesserato. De Laurentiis può violarla, ma non penso che porti qualche vantaggio. I calci di rigore sono opinioni. In tribunale contano i fatti.

Meret? Certamente non è felice di non giocare. Io credo che è un ragazzo che ha un contratto serio è difficile perderlo, sappiamo che gli allenatori hanno le proprie convinzioni che però, cambiano. È un patrimonio del Napoli, uno dei massimi patrimoni e va tenuto in grande considerazione anche se viene escluso.

I debiti della Juventus? La Juventus ha comprato e venduto. Ha preso Higuain, ma ha ceduto Pogba. Quest’anno è in imbarazzo perché non ha ceduto, ma ad inizio agosto Paratici era a Londra per cedere tre giocatori. Se tu compri devi aver un margine del 30% tra gli affari di entrata e di uscita. Nessuno ti vieta di spendere un miliardo. Se parliamo di debiti la società del Napoli è vergine su questa cosa, ma i tifosi sono sempre scontenti da questa situazione”.


Per seguire tutte le news sul calcio Napoli clicca QUI