Home » News Calcio Napoli » Decreto Crescita, i club di Serie A potranno acquistare giocatori a tassazioni ridotte: ulteriore agevolazione per il Napoli!

Decreto Crescita, i club di Serie A potranno acquistare giocatori a tassazioni ridotte: ulteriore agevolazione per il Napoli!

DECRETO CRESCITA CALCIO/ Come riportato dal Sole 24 ore, attraverso il decreto legge n.34 (Decreto Crescita, ndr) pubblicato lo scorso 30 Aprile nella Gazzetta Ufficiale, i club italiani hanno la possibilità di acquistare un giocatore ad una tassazione agevolata. Il decreto vale solo per i giocatori impatriati, ovvero coloro che dal 1° Maggio 2019 si trasferiscono in Italia dopo due anni di residenza all’estero, purché rimangano per almeno 24 mesi con un contratto di lavoro dipendente di almeno cinque anni.

CAMBIANO LE TASSAZIONI IN ITALIA

La tassazione sul lordo è attualmente è del 50%. Se un giocatore ad esempio percepisce uno stipendio annuale lordo di 10 milioni, la società deve versare circa 20 milioni al fisco. Con il nuovo decreto legge la tassazione si riduce notevolmente in quanto il lordo sarà tassato al 30% del reddito (facendo riferimento all’esempio precedente tra i 12 e i 13 milioni, ndr).

LEGGI ANCHE:   Napoli e Bari in vetta, Luigi De Laurentiis svela la reazione di ADL: bellissime parole!

DECRETO CRESCITA NAPOLI

decreto crescita calcio

Ma cosa cambierebbe per il Napoli? Per il Sud Italia ci potrebbe essere un risparmio ulteriore in quanto le società potrebbero avere una tassazione pari al 10% anzichè al 30%. In questo caso il Napoli, tenendo in considerazione uno stipendio annuale di 10 milioni, pagherebbe al fisco solo 11 milioni anziché 20. Le motivazioni per cui De Laurentiis abbia sempre voluto contenere gli ingaggi dei giocatori sono soprattutto di natura fiscale.

Con il decreto legge n.34 (Decreto Crescita Calcio, ndr) il Napoli adesso avrebbe la possibilità di ingaggiare un top player con un ingaggio importante ad una tassazione agevolata. il decreto però vale solo per i giocatori che non sono stati residenti in Italia negli ultimi due anni di carriera.

LEGGI ANCHE:   Il Napoli ha deciso: rinnovo di contratto vicino per l'attaccante

Per conoscere altre notizie ed interviste CLICCA QUI