shinystat spazio napoli calcio news Fedele: "Zero ad Ancelotti, Insigne esterno è un'aberrazione! Non ha giustificazioni"

Fedele: “Zero ad Ancelotti, Insigne esterno è un’aberrazione! Non ha giustificazioni”


Duro commento di Enrico Fedele, che sul quotidiano Roma ha criticato aspramente Ancelotti e l’assetto tattico del Napoli a San Siro:

Zero ad Ancelottti, sì zero, proprio zero. Mi aspettavo un Napoli spettacolare con una scelta tattica logica, invece il buon Carletto ha scelto un undici che non trova giustificazione: tre attaccanti, tre centrocampisti con predisposizione offensiva e tra i quattro difensori Malcuit che è un terzino d’attacco. È stato un esperimento che non riesco a comprendere, soprattutto dopo la splendida prestazione che abbiamo ammirato contro la Lazio. Insigne utilizzato come quarto di sinistra è davvero una aberrazione. Se non fosse stato Ancelotti a fare queste scelte tattiche, sono certo che l’allenatore sarebbe stato crocifisso da chi se ne intende di calcio. Ripeto mai vista una formazione del genere, almeno nei nostri campionati.

Forse nel calcio olandese o spagnolo. A tratti ho visto una partita dai ritmi da torneo intersociale, una partita che mi ha deluso soprattutto perché mi ero illuso che avrei assistito ad una sfida aperta con un gioco spettacolare. Ed invece lo zero a zero fotografa l’andamento della gara, senza però non ricordare che se non ci fossero state un paio di parate di Ospina ci sarebbe potuto scappare anche la “beffa”. E le palle-gol del Napoli? Sì, ci sono state, con Callejon, Zielinski e Koulibaly, ma non bastano a “tamponare” la mia rabbia. Questo primo atto della doppia sfida con il Milan ero convinto che il Napoli l’avrebbe vinto perché la squadra di Gattuso è ben poca cosa, con due centrocampisti che non sanno saltare l’avversario e poca incisività in attacco.

E mentre la Juve prende il volo, a meno di sorprese stasera contro la Lazio, non ci resta che sperare nella qualificazione alle semifinali di Coppa Italia andando a vincere martedì sera proprio contro i rossoneri. Impresa possibile. A meno che Ancelotti non voglia fare un ulteriore esperimento tattico. Ma non credo, conoscendo bene la bravura del tecnico azzurro. Basterà il ritorno a centrocampo di Allan per ridare alla squadra il necessario equilibrio”.