shinystat spazio napoli calcio news Tifosa inglese del Napoli aggredita in città: "Volevo vedere la partita con la Lazio, sono stata derubata e colpita alla testa"

Tifosa inglese del Napoli aggredita in città: “Volevo vedere la partita con la Lazio, sono stata derubata e colpita alla testa”


Brutta disavventura per una tifosa inglese del Napoli. Simona Francesca, supporter azzurra che vive in Inghilterra, divenne famosa agli occhi dei tifosi azzurri con una video-intervista rilasciata a margine di Bournemouth-Napoli:

Simona è stata a Napoli per vedere la gara con la Lazio la scorsa settimana. Ebbene, è stata sfortunata protagonista di un pessimo avvenimento: tra piazza Garibaldi e Via Carbonara è stata derubata del portafogli e aggredita con un colpo alla testa.

La tifosa ha documentato tutto sul suo profilo Instagram:

Attraverso qualche domanda fatta a Simona via chat siamo riusciti a ricostruire l’accaduto: Mi hanno rubato il portafogli, sono stata colpita alla testa e spinta a terra. Ero sola. Sono venuta a vedere Napoli-Lazio, sono solita ad alloggiare in zone gradevoli come il lungomare, ma in quel momento ero a Via Carbonara, vicino Piazza Garibaldi. È stato molto traumatico, ho dei forti mal di testa da quel momento”.

A distanza di una settimana Simona riporta ancora i segni sul volto di quella brutta disavventura. Negli ultimi anni la città di Napoli è stata molto accogliente con i turisti ma questo episodio di violenza dimostra che bisogna lavorare ancora tanto per la sicurezza.

Nonostante tutto Simona non perde la stima nei confronti di una città che ha imparato ad amare al di là di un incidente di cui è rimasta vittima.

Ecco le sue parole nella parte finale dell’intervista:

“Ho ricevuto tanti messaggi di solidarietà da molti napoletani che mi hanno offerto supporto e gentilezza. Tutto questo ha risollevato il mio spirito. Amerò sempre Napoli, continuerò a visitare e a difendere questa bellissima città e le sue meravigliose persone.”

Simona è una tifosa speciale. La nostra speranza è che un giorno si possa dire basta a qualsiasi forma di violenza e che ogni persona come lei possa camminare liberamente e senza rischi per le strade di Napoli.