shinystat spazio napoli calcio news Giuliani, la richiesta dell'ex moglie: "Vorrei una serata di commemorazione con le vecchie glorie del calcio"

Giuliani, la richiesta dell’ex moglie: “Vorrei una serata di commemorazione con le vecchie glorie del calcio”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Raffaella Del Rosario, vedova di Giuliano Giuliani, portiere del Napoli di Maradona è intervenuta questo pomeriggio a “Vieni da me”, il programma di Rai1 condotto da Caterina Balivo.

La Del Rosario ha recentemente accusato il mondo del calcio di non aver commemorato il marito (LEGGI QUI) sieropositivo morto 22 anni fa. “L’inizio di una favola: il Napoli vinceva e avevo un marito meraviglioso ed ero anche incinta di nostra figlia Gessica”, così la vedova Giuliani ha raccontato l’inizio della loro storia d’amore, trasformata però quando si scoprì che era sieropositivo. Da quando si ammalò lui divenne un uomo solo. Pochi erano gli amici e i parenti che gli rimasero accanto: sparirono tutti. Non ci fu l’aiuto di nessunoGiuliano fu abbandonato a se stesso e dovette smettere di giocare”.

Proprio per questa ragione, pur avendolo lasciato, Raffaella decise di stargli accanto fino alla morte nel 1996. “L’Aids ai tempi era una malattia scomoda, scomodissima. Tanti giornali dissero che era morto di una malattia infettiva”. “Io sono molto arrabbiata perché mio marito è stato dimenticato da tutti. Dopo tanti anni, questo è il momento in cui bisogna eliminare le discriminazioni e in cui il mondo del calcio faccia un passo avanti e non indietro” ha proseguito la Del Rosario “Chi ne ha sofferto di più è stata mia figlia Gessica, che ha perso il padre a soli 7 anni. Chiedo quindi alle vecchie glorie del calcio e ai vecchi amici che si riuniscano per commemorare Giuliano con una serata speciale”.

CALCIOMERCATO NAPOLI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

NAPOLI CALCIO - ULTIMISSIME

Seguici su Facebook

Preferenze privacy