shinystat spazio napoli calcio news Sarri soddisfatto: "Abbiamo fatto girare i c******* al Real, per cinquanta minuti siamo stati superiori. Questa squadra ha futuro!"

Sarri soddisfatto: “Abbiamo fatto girare i c******* al Real, per cinquanta minuti siamo stati superiori. Questa squadra ha futuro!”


Al termine del match di Champions League, perso dal Napoli per 3 a 1 contro il Real Madrid, ha parlato in conferenza stampa il tecnico degli azzurri Maurizio Sarri e queste sono le sue dichiarazioniIl secondo tempo è condizionato fortemente dal goal, perchè è chiaro che, per continuare a giocare sempre con quell’intensità e su quei ritmi, la condizione emotiva e mentale deve essere di altissimo livello. Il goal subito ci ha tolto quasi tutte le speranze di qualificazione e quindi era difficile proseguire proprio delle energie nervose. Sulla situazione da palla ferma potevamo fare di più, perchè potevamo aggredire la palla e andando in aggressione nei confronti della palla si va allo scontro con un uomo e quindi molto probabilmente l’avversario non va ad impattare la palla in condizioni così buone di equilibrio. Più aggressività ci voleva. Poi è evidente che qualcosa a livello di fisicità lo si può pagare. O abbiamo la forza di tenerli a cinquanta metri dalla nostra porta come abbiamo fatto nel primo tempo o qualcosa dentro l’area la si può pagare”.

“Secondo me nei primi cinquanta minuti non siamo stati alla pari del Real, siamo stati superiori. Loro erano in grande difficoltà. Non ho mai visto il real Madrid buttare la palla in fallo laterale come ha fatto stasera, quindi vuol dire che li abbiamo messo in grandissima difficoltà. Per un tempo siamo stati superiori e c’è orgoglio per questo. C’è speranza perchè questi cinquanta minuti ci lasciano la sensazione che con un altro piccolo passo in avanti possiamo diventare una squadra capace di combattere anche a questi livelli. C’è dispiacere soprattutto per il pubblico, perchè noi possiamo giocare bene quanto ci pare, ma abbiamo sempre la sensazione che questo pubblico si meriterebbe di più”.

Mi aspettavo che potessimo fare una buona partita. Non mi aspettavo di non concedergli quasi niente come nel primo tempo. L’aspetto fortemente positivo del primo tempo è anche questo, abbiamo concesso pochissimo. Finchè non abbiamo mollato per i due goal presi da palla ferma, gli abbiamo concesso pochissimo. E’ una partita che ci lascia l’amaro in bocca perchè usciamo da una competizione bellissima, è stata un’esperienza bellissima e penso sia stata un’esperienza molto formativa per tanti nostri giocatori. Un pizzico di rammarico ce l’ho più che altro per il pubblico, ma ho tanta speranza, perchè se si considera il fatto che il giocatore più vecchio a centrocampo nel secondo tempo era un 1994, può essere una squadra che ha futuro“.

“In campionato abbiamo un punto meno dell’anno scorso e considerando che abbiamo perso Higuaìn, che Milik si è fatto male molto velocemente e che per noi una stagione con la Champions è una stagione diversa da quella dell’anno scorso, perchè il dispendio di energie, soprattutto dal punto di vista mentale, è nettamente superiore. Il Napoli, l’ultimo anno che ha fatto gli ottavi di Champions, in campionato ha fatto 57 punti e noi ora ci siamo già ad undici giornate dalla fine, quindi secondo me stiamo facendo forse meglio dell’anno scorso, in considerazione della faticosità della stagione”.

Per cinquanta minuti abbiamo fatto girare i c******i al Real Madrid in maniera abbondante. Chiaro che questa è una squadra di grandi talenti e come tutti i grandi talenti tendono ad essere dei soliti ed individualisti, ma quando la squadra è formata da delle individualità di così alto livello diventa anche meno necessario andare ad un’organizzazione feroce, che potrebbe limitare il talento di qualche giocatore. E’ una squadra che ha il proprio modo di giocare e poi è chiaro che vince le partite con il talento dei singoli“.

Preferenze privacy