shinystat spazio napoli calcio news Il Napoli gioca due partite in una: ma perdere con questo Real non è una tragedia! Numeri pazzeschi dei blancos

Il Napoli gioca due partite in una: ma perdere con questo Real non è una tragedia! Numeri pazzeschi dei blancos


Per chi avesse acceso la Tv (o qualsiasi altro dispositivo) dopo 45′, questo Napoli sarà sembrato abulico, senza voglia e mordente necessario per una partita del calibro di quella col Real. Eppure il Napoli era in vantaggio. Sì perché il Napoli del primo tempo è stato quello che tutti i tifosi, ma anche semplicemente gli amanti dello sport, vorrebbero vedere.

Nel secondo tempo soltanto 2 tiri a fronte degli 11 del primo tempo e soltanto 3 tocchi nell’area avversaria a fronte dei 10 della prima frazione. Ma la domanda è un’altra: quanto perdere con questo Real Madrid è considerabile un grave problema? Per nulla, anche perché i galacticos sono tornati tali e comandano ogni competizione a cui prendano parte.

I NUMERI STAGIONALI DI QUESTO REAL MADRID

Il Real è ad un punto dal Barça ma con una gara in meno

Impedire a questo Real di segnare è davvero una mission impossible. Lo dicono i dati. I blancos hanno segnato, prima di questa gara, 108 reti (quest’anno 67 nella Liga, 22 in Copa del Rey e 19 in Champions), senza considerare che il suo talento più puro sta vivendo una stagione da essere umano e non da alieno.

Proprio Cristiano Ronaldo, a secco nel doppio confronto, ha messo a segno (da quelle parti dicono ‘solo’) 18 reti nella Liga. A metterci quel pizzico di pepe in più però c’è la stagione straordinaria di Sergio Ramos. Il centrale spagnolo è addirittura arrivato a 9 gol in stagione – con 7 di questi gol di testa.

Per i meno avvezzi alle statistiche, 5 di questi 7 gol di testa sono stati creati grazie ad un lancio di Toni Kroos (ieri sera 2 assist). Poi ci sarebbero i 12 assist di James Rodriguez, costato 80 milioni e a tutti gli effetti un panchinaro. Oppure ancora i 15 gol di Benzema e i 13 di Morata. E si potrebbe andare avanti ancora per molto.

Sergio Ramos, difensore meglio di un ‘nueve’. Grafica di PremiumSportsHD

Il Napoli in buona sostanza ha provato sulla propria pelle cosa vuol dire avere 11 campioni, contro i quali anche un sistema ben oliato come quello di Maurizio Sarri ha dovuto arrendersi.

Preferenze privacy